Balotelli, il retroscena di Skrabb: "Ecco che cosa combinava negli spogliatoi"

L'x compagno di squadra ai tempi del Brescia ha confessato alcuni aneddoti sull'attaccante dell'Adana Demirspor davvero da non credere

Balotelli, il retroscena di Skrabb: "Ecco che cosa combinava negli spogliatoi"

Continua a far parlare di sé Mario Balotelli, impegnatissimo in Turchia con il suo Adana Demirspor. Supermario sembra aver finalmente messo la testa a posto ma ci sono stati tempi in cui "inseguiva i compagni con accendini e lacca per capelli per dargli fuoco". A dirlo è Simon Skrabb, che con l'ex Milan e Inter ha condiviso l'esperienza di Brescia. Il trequartista finalndese, oggi svincolato, ha rivelato alcuni retroscena davvero incredibili.

Skrabb e Balotelli, l'aneddoto sui tempi del Brescia

"Quando sono arrivato a Brescia nessuno parlava inglese e la prima volta ho avuto come interprete Mario Balotelli - ha raccontato a Expressen - Ricordo che all’inizio è stato tutto incredibile. È stato un inverno bellissimo, ho debuttato contro il Milan e ci siamo qualificati con la Finlandia all’Europeo. Poi è arrivato il Covid e tutto è cambiato". Balo aveva fatto una buona impressione sull'ormai ex compagno di squadra fin da subito. "Ho pensato che fosse un bravo ragazzo. All'inizio era una sorta di capitano per la squadra. Poi è arrivato il lockdown ed è un po’ sparito. Era un po' strano, non sapevi mai che cosa si sarebbe potuto inventare", ha confessato Skrabb.

Skrabb e i retroscena su Balotelli: "Inseguiva le persone per dargli fuoco"
Guarda il video
Skrabb e i retroscena su Balotelli: "Inseguiva le persone per dargli fuoco"

Serie A, i migliori video

Super Offerta sull'Edizione Digitale

Ripartono le coppe europee

Abbonati all'edizione digitale con un maxi-sconto del 56%!

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti

Loading...