Lazio-Udinese 4-4: Arslan segna all'ultimo respiro

All’Olimpico doppietta di Beto, segna Immobile e tris di Molina. Nella ripresa biancocelesti scatenati con Pedro, Milinkovic e Acerbi. A tempo quasi scaduto la rete decisiva del turco. Tre espulsi

Lazio-Udinese 4-4: Arslan segna all'ultimo respiro© Getty Images

ROMAUna partita fatta di gol, emozioni e colpi di scena. Bisogna partite dalla grande doppietta di Beto che pare mettere subito ko la Lazio. Ma Immobile la riapre, Molina fa tris per l’Udinese. Nella ripresa poi, Pedro e Milinkovic pareggiano i conti. Patric si fa espellere, Molina fa lo stesso. Dieci contro dieci. Con cuore e coraggio la Lazio trova il 4-3 con Acerbi. Serve il consulto, lungo, del Var per dire che non c’è fuorigioco. Nel recupero ecco la giocata che porta al gol di Arslan. Alla fine termina 4-4. I biancocelesti perdono il treno per l’Europa. 

Lazio, rimonta sfiorata contro l'Udinese: finisce 4-4
Guarda la gallery
Lazio, rimonta sfiorata contro l'Udinese: finisce 4-4

Lazio-Udinese, la cronaca

I friulani dimostrano di poter essere pericolosi appena si affacciano in avanti. E la prova arriva al 17’ con il gol di Becao: Jajalo pennella un cross lento, difesa biancoceleste ferma, il portoghese stacca solo soletto e trova l’angolino alle spalle di Reina. Sarri si arrabbia e prende appunti. Luis Alberto ci prova con un destro potente, ma che esce di mezzo metro. Acerbi salta di testa, pallone alto. Ancora Luis Alberto sfiora il gol dell’1-1, ma non è preciso in area con un tiro al volo. E occhio alla ripartenza friulana: Beto, lanciato a campo aperto, scarta Reina e deposita in rete il pallone del 2-0. Incredibile all’Olimpico. La Lazio però, risponde subito: accelerata di Felipe Anderson, pallone per Immobile che da due passi accorcia le distanze. Ciro è nervoso, vede tutta la squadra in difficoltà. Viene pure ammonito. A pochi attimi dal finire del primo tempo, ecco il tris firmato Molina su un altro contropiede. Notte fonda per i biancocelesti.

Rimonta Lazio, poi la beffa

È la serata delle emozioni e dei colpi di scena. Pedro al 51’ fa il 2-3 e carica i suoi. Missione compiuta. Beto sfiora la tripletta, Milinkovic regala una perla di sinistro per il 3-3. Manca più di mezz’ora e risultato in equilibrio. Ci pensa Patric a fare un torto alla Lazio: ferma Success e si becca il secondo giallo. Biancocelesti in dieci, con Sarri che toglie Felipe Anderson per Radu. Dentro per Gotti Arslan e Pussetto. Parità anche negli uomini, Molina espulso anche lui per doppio giallo al 69’. Dieci contro dieci e venti minuti da giocare. Al 79' punizione di Basic tagliata, Acerbi arriva di testa e fa gol. Il Var si prende qualche minuto, ma la posizione è regolare: rimonta completata. Nel recupero, punizione con schema dell'Udinese che porta al tiro da fuori di Arslan. Mossa azzecata per il 4-4 finale. Gol e spettacolo, ne scaturisce pure un parapiglia finale. Walace espulso: e sono tre totali. Torna la calma, un punto a testa.

Serie A, i migliori video

Super Offerta sull'Edizione Digitale

Ripartono le coppe europee

Abbonati all'edizione digitale con un maxi-sconto del 56%!

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti

Loading...