Roma-Inter 0-3: Inzaghi travolge Mourinho all'Olimpico

Monologo nerazzurro nell’anticipo della 16ª giornata: Calhanoglu, Dzeko e Dumfries riportano la squadra a un solo punto dal Milan di Pioli

Roma-Inter 0-3: Inzaghi travolge Mourinho all'Olimpico© FOTO FEDERICO GAETANO-AG ALDO LI

Altra dimostrazione di potenza e prepotenza dell’Inter di Simone Inzaghi, che torna dall’Olimpico con un clamoroso 3-0 travolgendo nettamente la Roma di Mou, al secondo ko di fila dopo quello contro il Bologna. Risultato maturato nel primo tempo con le reti di Calhanoglu, Dzeko e Dumfries: i nerazzurri - sempre in totale controllo della partita - rispondono alla vittoria del Milan sulla Salernitana e inseguono Pioli a un solo punto, i giallorossi ‘archiviano’ invece la settima sconfitta di campionato e mettono a serio rischio l’attuale piazzamento europeo in attesa delle sfide di domenica, Juve-Genoa compresa.

Dzeko, gol dell'ex e non esulta: l’Inter vince anche a Roma
Guarda la gallery
Dzeko, gol dell'ex e non esulta: l’Inter vince anche a Roma

All'Olimpico non c'è storia

Senza Abraham e Pellegrini, in piena emergenza e sotto gli occhi di Totti tornato all’Olimpico a due anni dall’ultima volta, la Roma di José Mourinho assiste impassibile al grandissimo spettacolo dell’Inter. La qualità messa in mostra dalla formazione di Simone Inzaghi dà i suoi frutti già nel primo tempo, chiuso con un netto 3-0: Calhanoglu sblocca il risultato direttamente da calcio d’angolo approfittando dell’incertezza di Zaniolo e Cristante (15’), Dzeko piazza al 24’ il più classico dei gol degli ex mentre Dumfries cala il tris al 39’ depositando in rete l’assist di Bastoni con un colpo di testa a difesa schierata. Anche nella ripresa la Roma fa poco o nulla per provare a rimettere in sesto una sfida più che indirizzata: Correa esce in lacrime per un infortunio muscolare, i già diffidati Mancini e Zaniolo si beccano il giallo e salteranno la prossima contro lo Spezia alimentando i problemi dello Special One. E poi c’è il capitolo Dzeko: sostituito da Vecino nell’ultimo quarto d’ora e sommerso dai fischi degli ex tifosi. Nel finale un lampo di Zaniolo che regala l’illusione del gol e la grande attesa per il triplice fischio di Di Bello che corona la prestazione maiuscola di Simone Inzaghi.

Serie A, i migliori video

Super Offerta sull'Edizione Digitale

Ripartono le coppe europee

Abbonati all'edizione digitale con un maxi-sconto del 56%!

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti

Loading...