Genoa-Bologna 0-1: segna Barrow e Mihajlovic chiude con un sorriso

La formazione ligure, già retrocessa, non riesce a ripagare il calore del pubblico: gli ospiti, pieni di giovanissimi, vincono grazie a un gol del gambiano
Genoa-Bologna 0-1: segna Barrow e Mihajlovic chiude con un sorriso© LAPRESSE

GENOVA - Il calore del pubblico di Marassi non riesce a spingere al successo il Genoa, battuto 1-0 dal Bologna, nell'ultima giornata di una stagione chiusa con la retrocessione in Serie B. Gli emiliani di Mihajlovic, pur imbottiti di giovanissimi, si impongono con un gol di Barrow nella ripresa. La formazione di Blessin, già retrocessa aritmeticamente dallo scorso weekend, saluta il massimo campionato dopo 15 stagioni di fila.

Barrow-gol, il Bologna passa a Marassi: il Genoa saluta la A con un ko
Guarda la gallery
Barrow-gol, il Bologna passa a Marassi: il Genoa saluta la A con un ko

Genoa-Bologna, la partita

Il Genoa schiera in porta Semper, al debutto stagionale, mentre in prima linea Portanova, Amiri e Gudmundsson si muovono a supporto della punta Yeboah. Ampio turn-over nel Bologna che si presenta con Bardi in porta, lo svizzero Aebischer a centrocampo e il 18enne Raimondo in attacco, in tandem con Barrow. In difesa c'è il 16enne Amey, che nella scorsa stagione è diventato il calciatore più giovane ad aver mai giocato nei 93 anni di storia della Serie A. I tifosi del Grifone, nonostante la retrocessione, accolgono i ragazzi di Blessin con una scenografia da brividi sugli spalti. Il Bologna inizia timidamente e il Genoa prova ad approfittarne: all'8' Bardi è attento in tuffo su una rovesciata di Portanova. Poi va al tiro Yeboah, murato da Bonifazi. Gli emiliani di Mihajlovic si scrollano di dosso le paure con lo scorrere del cronometro, fino a sfiorare il gol al 29' con un colpo di testa ravvicinato di De Silvestri: Semper è prodigioso, togliendo in volo il pallone dalla porta per poi sorridere compiaciuto. Subito dopo ci prova Dominguez, con due conclusioni che non vanno a bersaglio. A metà gara il risultato è fermo sullo 0-0.

Barrow gol, Frendrup palo

All'inizio del secondo tempo il tecnico emiliano Mihajlovic mette dentro altri due giovanissimi, il 18enne Stivanello e il 17enne polacco Urbanski, mentre Blessin inserisce Frendrup e Melegoni. Il ritmo si abbassa, con le formazioni in campo che non riescono a pungere. Tra il 66' e il 67' la sfida si accende di nuovo: dapprima Raimondo si inventa una parabola velenosa con una spizzata di testa, costringendo Semper a una super parata; poi una penetrazione di Barrow porta al gol del vantaggio bolognese. L'attaccante gambiano è bravo e fortunato, perché un rimpallo su Hernani gli fornisce, di fatto, l'assist vincente. Il Genoa tenta la reazione con Yeboah, il cui tiro-cross è bloccato da Bardi. L'attaccante originario del Ghana manca d'un soffio il pareggio all'82', approfittando di un errore di De Silvestri: il portiere del Bologna però para a terra. L'ultimo tentativo del Grifone è sfortunato: all'87' Frendrup calcia a botta sicura con Bardi immobile, ma il pallone si stampa sul palo. La sfida si chiude qui: il Bologna vince al Ferraris per 1-0, chiudendo il campionato a 46 punti, 5 in più rispetto alla scorsa stagione. Al Genoa resta la speranza di un futuro migliore, grazie alla nuova proprietà e alla straordinaria passione dei suoi tifosi.

Iscriviti al Fantacampionato Tuttosport League e vinci fantastici premi!

Serie A, i migliori video

Abbonati a TuttoSport

Scegli fra le nostre proposte Plus e Full e leggi su tutti i dispositivi con un unico abbonamento.

Ora in offerta.

A partire da 2,99

0,99 /mese

Abbonati ora

Commenti

Loading...