Tuttosport.com

L'Atalanta pensa in grande: la Champions a San Siro
© LAPRESSE
0

L'Atalanta pensa in grande: la Champions a San Siro

Dopo i primi contatti c'è ottimismo. Una scelta che permetterebbe un'affluenza superiore alla media

martedì 9 luglio 2019

BERGAMO - La voce ha iniziato a circolare in mattinata e con il passare delle ore sono fioccate conferme anche molto importanti. L'Atalanta vuole giocare la Champions League allo stadio Meazza di Milano: i passi da fare sono stati compiuti e entro 24-48 ore arriverà la risposta del Comune di Milano. Per i nerazzurri si tratterebbe di un'ottima soluzione dopo aver capito che a Bergamo è impossibile giocare, troppe le modifiche necessarie all'impianto cittadino per consegnare tutto entro il mese di settembre e quindi appena si è aperta questa possibilità i dirigenti orobici l'hanno subito percorsa. Al momento della richiesta di una licenza Uefa, ogni società deve specificare lo stadio in cui disputerà le partite. Se quello “abituale” non è a norma, viene scelto un impianto "alternativo" e nel caso dei nerazzurri, come un paio d'anni fa per l'Europa League, è stato indicato il Mapei Stadium di Reggio Emilia. Con l'esclusione del Milan dalle competizioni europee, San Siro torna ad essere un'opzione possibile e dopo aver ospitato la delegazione Uefa la settimana scorsa per mostrare il cantiere dello stadio di Bergamo sperando in qualche deroga (che Nyon non concede) è stato preparato il tentativo per San Siro sul cui buon esito c'è grande fiducia.

Il regolamento 

Il regolamento pubblicato sul sito della Figc parla della possibilità di cambiare lo stadio anche dopo l'ottenimento della licenza, evidentemente durante gli incontri della scorsa settimana è stato confermato dalla Uefa che si può portare a termine questo cambio tra Mapei Stadium e San Siro e si attende la firma di tutti i documenti necessari. Per la Uefa il cambio di impianto deve essere accompagnato da alcuni carteggi tra i quali l'ok da parte del proprietario dello stadio (il Comune di Milano), le società che abitualmente ci giocano (Inter e Milan) e le forze dell'Ordine (Prefettura e Questura). Dalle verifiche effettuate, in casa Atalanta regna grande ottimismo.

Leggi l'articolo completo nell'edizione odierna di Tuttosport

atalanta Champions League

Caricamento...
Caricamento...
Caricamento...