Tuttosport.com

Gasperini:
© Getty Images
0

Gasperini: "L'Atalanta non è in Champions per caso"

Il tecnico: "Dopo il ko inatteso di Zagabria la gara con lo Shakhtar ci ha lasciato rammarico, ma anche fiducia per il futuro"

mercoledì 9 ottobre 2019

BERGAMO - "La sconfitta di Zagabria era stata inattesa, per numeri e per come abbiamo giocato. Avevamo bisogno di prendere credibilità in Champions, la manifestazione migliore al mondo e capire che non ci eravamo arrivati per caso". Il tecnico dell'Atalanta, Gian Piero Gasperini, parla così ai microfoni di Uefa.com: "Con lo Shakhtar abbiamo fatto la partita giusta. Averla persa nel finale aumenta il rammarico, ma dà anche fiducia per il futuro: la squadra può crescere e giocare contro queste squadre. L'esperienza all'Inter mi aveva bruciato per i livelli più alti, dovevo ripartire da una società e da una squadra che in Serie A viaggiava con una classifica medio bassa. Qui ho trovato subito una società organizzatissima, un presidente ambizioso, una città che ha un amore folle per questa squadra. Tutte componenti che, assieme a un'idea di calcio, hanno creato l'evoluzione dell'Atalanta. Siamo al quarto anno, ma ogni stagione è stata diversa, questa stagione forse è quella in cui la squadra è cambiata meno. Gomez? Ha avuto anche lui un'evoluzione incredibile. Il primo anno era più attaccante, ha fatto 16 gol. Poi ha avuto una trasformazione che lo ha portato a giocare più dietro, ma è diventato un capitano, un leader per la squadra. Forse a questi livelli è arrivato un po' tardi, ma è un giocatore di prim'ordine"

atalanta Gasperini Champions League

Caricamento...