Atalanta, Gasperini furioso: "Il rigore è solo uno dei tanti episodi subiti"

L'allenatore: "L'arbitraggio è stato pesante, è come se fossimo passati sotto un treno senza farci niente. Muriel? Straordinario"

Atalanta, Gasperini furioso: "Il rigore è solo uno dei tanti episodi subiti"© LAPRESSE

BERGAMO - Ai microfoni di Sky Sport un Gian Piero Gasperini a tratti furibondo ha commentato così la gran vittoria 4-2 sul Napoli che permette alla sua Atalanta di pensare alla Champions con un'ottima posizione di classifica: "Vincere in questo modo una partita resa complicata oltre le nostre possibilità è una grande spinta verso il Real Madrid. Un risultato fondamentale che ci mette bene in classifica e ci fa arrivare ad una partita difficile come quella di mercoledì in condizioni moralmente ottime. Sono come uno che è passato sotto un treno e non si è fatto niente, oggi abbiamo rischiato di brutto ma è andata bene così, abbiamo dovuto far tanto per vincere la partita e l'abbiamo vinta perchè abbbiamo creato tanto. Questa era una trappola. L'espulsione? Mi riferisco a tutta la partita, non dobbiamo avere vantaggi ma è stata veramente una partita pesante" riferendosi all'arbitraggio di Di Bello. "Stessa formazione con il Real? Ora non lo so, intanto è una vittoria importante per il campionato, noi volevamo stare dentro a tutto e alla finale di Coppa Italia ci penseremo a maggio, ora c'è il campionato. Sarà tutto molto difficile".

Atalanta, che poker al Napoli! L'ex Zapata dà spettacolo
Guarda la gallery
Atalanta, che poker al Napoli! L'ex Zapata dà spettacolo

"Subiti tanti episodi, rigore grosso come una casa" 

Ancora Gasperini: "L'arbitraggio? La direzione di gara è stata pesantissima, ma l'avversario era altrettanto forte. Contatto Pessina-Rui? Questo è solo un episodio, poi dopo ce ne sono altri che non determinano il risultato ma sono stati pesanti da subire per tutta la partita. Gli ho solo detto che era un rigore grosso come una casa, da 70 metri uno che si intende un po' di calcio lo vede il tocco, poi si può andare o no al Var, ma ripeto, non era l'unico episodio. Il quarto uomo ha pensato bene di chiamare l'arbitro e mandarmi fuori, ma il cartellino rosso preso in questo modo è un brutto segnale. Così come quello dato a Gosens e tanti altri episodi che non sto ad elencare. Ma va bene così, abbiamo vinto 4-2 e dobbiamo rimanere attenti al campionato, oggi siamo passati sotto un treno e non ci siamo fatti niente. Sono un po' arrabbiato come tutti i miei giocatori, è inusuale essere furibondi dopo aver vinto 4-2 con il Napoli. Ma magari ci dà adrenalina per il Real". 

Osimhen cade e perde i sensi: paura in Atalanta-Napoli
Guarda la gallery
Osimhen cade e perde i sensi: paura in Atalanta-Napoli

Sulla gara di Champions: "Si giocherà su due partite e vorremmo arrivare a Madrid per essere in corsa per la qualificazione, ma non ci snatureremo. Certo staremo attenti vista la forza dell'avversario, loro non hanno bisogno di tante occasioni per fare gol. Non dovremo solo difenderci". Su un Muriel in forma straordinaria: "Lui ha le capacità di un top player, quest'anno ancora più dell'anno scorso. Ha fatto un gol meraviglioso (ride rivedendo il gol del colombiano, ndr) ha condizione sotto tutti i punti di vista e ha fatto un salto di qualità incredibile: ne ha giocate 30 su 34... Ilicic? Ha fatto alcune partite straordinarie, ma lo devo veder bene, davanti altri ragazzi si stanno inserendo ed hanno condizione, ma lui è un valore aggiunto per noi" ha concluso Gasperini.

Abbonati a Tuttosport

Offerta Speciale, sconto del 56%

In occasione della ripartenza delle coppe europee puoi leggere il tuo quotidiano sportivo a soli 23 centesimi al giorno!

Offerta valida solo fino al 15 Marzo 2021

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti