Tuia stuzzica Morata: "Forse era nervoso per il pari con il Benevento..."

Il difensore giallorosso: "Ci davano per morti ma si sono dovuti ricredere"

Tuia stuzzica Morata: "Forse era nervoso per il pari con il Benevento..."© /Agenzia Aldo Liverani S.a.s.

BENEVENTO - Alessandro Tuia, difensore del Benevento, è intervenuto ai microfoni di Radio Punto Nuovo tornando sull'ottimo pari contro la Juve. Prima, perà, una frecciata a Morata: "Non so cosa volesse da me, si è innervosito da solo. Probabilmente sarà stato il momento poco felice vissuto della Juve e il fatto che stessero pareggiando contro un grande Benevento. La sosta ci ha aiutato a riflettere dopo il ko con lo Spezia, niente di straordinario. Poi la vittoria con la Fiorentina e il pari con la Juve...insomma, chi ci dava per morti si è dovuto ricredere. Il gruppo ha sempre avuto fame e dobbiamo mettere qualcosa in più per il risultato finale. Difesa a 3? Si, possiamo interpretarla nel modo giusto, anche quando l'avversario pressa molto. La fortuna non mi ha mai assistito molto nella mia carriera con gli infortuni, ma non ho rimpianti". Il futuro, adesso, si chiama Parma, una sfida che però secondo Tuia non sarà uno scontro diretto: "Non c'è ancora chi andrà a lottare per la salvezza, la corsa la facciamo su noi stessi. Alcune squadre sotto di noi hanno fatto un campionato sotto tono fino ad ora, ma sabato abbiamo dimostrato che possiamo fare punti con tutti. Letizia? Il gol lo ha dedicato alla sua compagna e ovviamente a Maradona". Su Inzaghi: "Il mister vede ancora la porta e fa gol in allenamento". Poi la chiosa è sulla sulla Salernitana, capolista in Serie B: "La seguo sempre e spero si tolgano soddisfazioni. Il pubblico è caldo in tutta la Campania e chi gioca qui è privilegiato rispetto a quelli che lo fanno nel centro-nord".

Juve, guaio Morata! Espulso dopo il triplice fischio salta il derby con il Torino
Guarda la gallery
Juve, guaio Morata! Espulso dopo il triplice fischio salta il derby con il Torino

Commenti