Bologna, Mihajlovic: "Cairo? Rapporto normale, ci siamo chiariti"

0

Il tecnico: "È diventata un'agonia, dobbiamo vincere almeno l'ultima. Con sole due settimane di riposo sarà anomala anche la prossima stagione"

Bologna, Mihajlovic:
© FOTO SCHICCHI
sabato 1 agosto 2020

BOLOGNA - Ultima vigilia di campionato per il Bologna e Sinisa Mihajlovic, chiamati all'impegno con il Torino. Il tecnico serbo, in conferenza stampa, ha spiegato il momento della sua squadra: "Tutti non vedono l'ora di finire. Senza tifosi non è calcio, ma dobbiamo cercare di vincere almeno l'ultima partita. Firenze? Dopo quella gara ho preferito non parlare e non ho detto nulla ai ragazzi. Sono adulti e vaccinati, se vogliono fare un'altra brutta figura sono liberi di farla. Se sono intelligenti lo capiranno, altrimenti non lo faranno mai. Formazione? Farò alcuni cambi e spero che domani facciano una buona partita".Sul suo ex Torino: "Con Cairo ora c'è un rapporto normale, abbiamo chiarito tutto". Contro i granata Mihajlovic raggiungerà le 300 panchine in Serie A: "Non sono poche, è un bel traguardo. Futuro? Vorrei allenare ancora per dieci anni prima di fare il dirigente". La chiosa finale del serbo è sul prossimo campionato: "Sarà una stagione lunga e complicata, ancora anomala visto che riposeremo soltanto due settimane". 

Bologna Torino Mihajlovic

Caricamento...