Tuttosport.com

Cagliari, Maran:
© www.imagephotoagency.it
0

Cagliari, Maran: "Udinese? Proveremo a regalare un'altra gioia al nostro pubblico"

Il tecnico dei sardi: "Il nostro obiettivo è migliorare la classifica e salutare il nostro bubblico: in casa abbiamo ottenuto grandi vittorie"

sabato 25 maggio 2019

CAGLIARI - E' arrivata l'ultima giornata di campionato, e il Cagliari di Maran affronterà in casa l'Udinese: "Per noi è importante chiudere bene e cercare di ottenere il massimo. Il finale di stagione presenta una situazione anomala, sono ancora in ballo sette o otto piazzamenti. C'è la possibilità per noi di raggiungere un buona posizione in classifica, che varrebbe molto, anche se poi dipenderà anche dai risultati delle altre”. Parole e musica del tecnico rossoblu. “Alla Sardegna Arena abbiamo ottenuto vittorie straordinarie - rivela in conferenza stampa -, dunque ci teniamo a congedarci nel modo migliore dai nostri tifosi. Sappiamo quanto sia importante salutare con un altro successo. Ce la metteremo tutta per regalare un'altra gioia ai nostri sostenitori”.

Sulla formazione

"L'esperimento della retroguardia a tre di sabato scorso a Genova mi ha soddisfatto, ma la difesa a quattro è nel nostro DNA e con questo schieramento abbiamo ottenuto buoni risultati. Mi piacerebbe poter cambiare pelle all'interno della stessa partita”. Non saranno della partita Ceppitelli, Faragò, Leverbe e Pellegrini (impegnato al Mondiale U20). Ha recuperato, invece, Alberto Cerri. "Udinese? Tutte le squadre hanno annunciato la volontà di fare bene negli ultimi 90' per conquistare il migliore piazzamento e questo vale anche per l'Udinese. Come è normale, vorranno migliorare la loro situazione di classifica. Mi aspetto quindi una squadra che verrà qui per giocarsi le proprie carte". Sulla salvezza raggiunta con una giornata d'anticipo: "Avevamo detto che sarebbe stato un campionato difficile e così è stato. La nostra salvezza era certificata virtualmente da qualche settimana, mancava la matematica: lo ritengo un grandissimo risultato, basta vedere quante squadre di blasone sono ancora coinvolte nella lotta per non retrocedere - conclude Maran -”.

Serie A Cagliari Maran Udinese

Commenti