Cagliari, Agostini: "Non sono un supereroe, conosco questi momenti perché li ho vissuti"

L'allenatore: "Serve l'unione di tutti, ognuno dovrà dare il 100%"

Cagliari, Agostini: "Non sono un supereroe, conosco questi momenti perché li ho vissuti"© ANSA

CAGLIARI- Alessandro Agostini, allenatore del Cagliari,ha parlato in conferenza stampa precedente alla sfida salvezza dell'Arechi contro la Salernitana. "Sarà molto semplice aldilà di moduli e formazioni, è chiaro che dobbiamo mettere tutto sarà una gara fondamentale. In questi giorni ho lavorato dando qualcosa a livello mentale. Non ho pensato a nessuno scenario, ora penso solo a portare qualcosa di positivo e far si che la gara vada come deve andare".

Missione salvezza

"Mi sento orgoglioso della scelta della società, io ci credo veramente e ho cercato di trasmetterlo. I ragazzi sono disponibili e hanno voglia di salvarsi, metteranno tutto e anche di più di tutto. Sono contento e orgoglioso. Non ho pensieri al momento, con la Primavera stavo facendo un lavoro e tifavo per la prima squadra perché dire che tengo al Cagliari è poco. Le problematiche che c'erano non erano di mia competenza. Sento tanto senso di responsabilità ma non mi spaventa. Sono orgoglioso e credo veramente nella salvezza. Tutto il resto non conta e si lascia alle chiacchiere. Non sono un supereroe, conosco questi momenti perchè li ho vissuti. La strada è l’unione di intenti e mettere dentro tutto ciò che c’è da mettere. Ho giocato varie gare cosi e ne ho anche vinte".

Tuttosport

Abbonati all'edizione digitale di Tuttosport

Scegli l'abbonamento su misura per te

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti

Loading...