Tuttosport.com

Serie A, Di Carlo: «Testa alta e giochiamo da Chievo»
© Getty Images
0

Serie A, Di Carlo: «Testa alta e giochiamo da Chievo»

Il tecnico: «Se restiamo compatti possiamo trovare occasioni per segnare al Napoli»

sabato 13 aprile 2019

VERONA - "Andrò avanti con la linea dei giovani. In questi giorni però si è allenata tutta la rosa, eccetto gli infortunati Jaroszynski e Schelotto. E' un gruppo fatto di ottimi uomini, di professionisti, coi pregi e difetti visti fin qui. Domani gioca Vignato, alla seconda partita e dovrebbero rientrare Hetemaj e Giaccherini". Mimmo Di Carlo, tecnico del Chievo parla così alla vigilia della gara con il Napoli: "Può arrivare la matematica? E' un anno in cui è accaduto di tutto, sappiamo che può succedere. Bisogna tenere alta la testa e giocare da Chievo, vogliamo chiudere giocando al meglio. I tifosi fin qui sono stati straordinari, veniamo da due sconfitte e sappiamo che anche loro sono arrabbiati, più per come sono arrivate che per il risultato. Vorranno vedere un Chievo che gioca e costruisce. Se restiamo compatti possiamo trovare occasioni per andare a rete. Abbiamo sempre giocato e lottato. Degli episodi ci sono andati contro, speriamo servano per il prossimo anno. Di certo è anche colpa nostra, ma dalla gara d'andata con il Napoli in poi siamo sempre stati propositivi. Personalmente ho molta rabbia, ma vado anche a testa alta: abbiamo lavorato tanto anche se non siamo riusciti a raccogliere altrettanto. Dispiace per la squadra, per i tifosi e per la società: non abbiamo i punti che il Chievo merita. Le riflessioni le faremo quando arriverà la matematica. E nemmeno spettano a me: a me spettano quelle del campo. Tutto serve per cambiare e ripartire, qui nessuno si tira indietro, cercheremo tutti di fare il meglio e faremo le analisi a fine stagione. A oggi il Chievo si porta dietro 17 anni di Serie A, esperienza, un grande presidete e i tifosi che hanno mostrato attaccamento: dovranno essere portati verso la positività".

Chievo Di Carlo napoli

Commenti