Tuttosport.com

Serie A Chievo, Di Carlo: «Spal? Vogliamo rendergli la vita difficile»
© Getty Images
0

Serie A Chievo, Di Carlo: «Spal? Vogliamo rendergli la vita difficile»

Il tecnico clivense: «Complimenti a loro per la stagione, vorrano la salvezza matematica ma davanti avranno una squadra temibile: dobbiamo giocare da Chievo. Futuro? Serve un progetto per ripartire da protagonisti»

venerdì 3 maggio 2019

VERONA - Domenico Di Carlo tecnico del Chievo, ha parlato in conferenza stampa alla vigilia della gara con la Spal. Queste le sue dichiarazioni: "Dovremo provare a fare il meglio possibile, ottenere punti e giocare da Chievo. Ci saranno facce nuove - prosegue in conferenza stampa - a causa delle assenze per squalifica di Barba e Leris, a cui faccio i complimenti per il finale di stagione. Poi si è aggiunto anche Bani: ha preso una botta in allenamento e non voglio rischiarlo. Convocati? Non ci saranno Sorrentino, Djordjevic, Giaccherini e Rossettini: si alleneranno con noi ma saranno ancora out, proseguiamo con un mix tra giovani e vecchi. Il mio stato d'animo? Io sono carico come il primo giorno, adesso ancor di più visto che le responsabilità sono aumentate dal momento in cui non abbiamo raggiunto l'obiettivo. Sono mancate tante cose, ma mai l'atteggiamento". Di Carlo poi si sofferma sugli avversari: "La Spal, a cui faccio i complimenti, verrà qui per ottenere la salvezza matematica, ma noi cercheremo di rendergli la vita difficile. Loro sono un'ottima squadra, ma anche noi siamo temibili".

PROBABILI FORMAZIONI

FUTURO - "Cosa farò? Non sono la cosa più importante, lo è il progetto che avrà il Chievo. I giovani? Karamoko nell’ultimo periodo si è allenato con noi insieme a Ndrecka: sono cresciuti molto, così come Grubac. Vignato invece è ormai  un giocatore da Serie A. Ora che è tornato dalla Nazionale è passato dal nostro ufficio di sua spontanea volontà, la prima volta non era stato così. Gli ho detto che per lui deve essere un punto di partenza, oltre a continuare a fare quello che sa senza pressioni. Ha tanti margini di miglioramento. Il silenzio della società delle ultime settimane? Penso stiano progettando il futuro e non bisogna mettergli fretta. L'importante è ripartire al meglio per fare un campionato da protagonisti - conclude Di Carlo -". 

Serie A Chievo Di Carlo

Commenti