Serie A Empoli, Martusciello: «Non dobbiamo chiedere scusa»

L'allenatore: «L'impegno non è mancato e i ragazzi hanno fatto di tutto per cercare di onorare la maglia»

REGGIO EMILIA - "Gli errori arbitrali ci sono nel calcio, perciò non ci attachiamo a queste cose". Così Martusciello, tecnico dell'Empoli, subito dopo la sconfitta contro il Sassuolo. "Ci abbiamo messo molto del nostro a livello di errori, che potevano essere evitabilissimi e da questi è venuto fuori questo risultato - dice l'allenatore in conferenza stampa - I ragazzi questa volta non devono chiedere scusa di niente, perchè l'impegno è stato massimo e hanno fatto di tutto per cercare di onorare la maglia. Non è che perchè si perde 3-0 bisogna avere vergogna. Anzi, oggi se c'era una squadra che doveva uscire dal campo con qualche gol in attivo eravamo noi e non loro. La squadra ha fatto quello che poteva fare, si è mossa bene, ha creato anche i presupposti per passare in vantaggio, poi abbiamo preso quel rigore, ma subito dopo abbiamo avuto una buona occasione con Krunic. Non penalizziamo oltremisura l'impegno dei ragazzi".

TABELLINO E CRONACA: SASSUOLO-EMPOLI 3-0

I LIMITI - "Il motivo per il quale prendiamo tanti gol dipende sempre dal fatto che la gara è fatta di tante sfaccettature, se poi ci sono anche degli errori individuali in zone delicate del campo viene meno la compattezza. La squadra è viva, ha voglia, ha carattere, i giocatori vogliono assicurarsi la permanenza in Serie A, dobbiamo continuare a lavorare per migliorare lì dove abbiamo dei limiti, altrimenti non ci troveremmo in quella posizione di classifica".

CLASSIFICA SERIE A

Martusciello: "Il risultato ci punisce eccessivamente"
Guarda il video
Martusciello: "Il risultato ci punisce eccessivamente"

Super Offerta sull'Edizione Digitale

Ripartono le coppe europee

Abbonati all'edizione digitale con un maxi-sconto del 56%!

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti

Loading...