Tuttosport.com

Serie A Fiorentina, Pioli: «Gli stimoli c'erano ma non era la nostra giornata»
© Getty Images
0

Serie A Fiorentina, Pioli: «Gli stimoli c'erano ma non era la nostra giornata»

L'allenatore viola: «E' andato tutto storto: in casa non vinciamo da troppo tempo. Chiesa? Ancora non è al top»

domenica 7 aprile 2019

FIRENZE - L'Europa dopo la sconfitta di oggi è persa definitivamente: la Fiorentina di Stefano Pioli cade al Franchi contro il Frosinone penultimo in classifica: "Per me era difficile prevedere una partita del genere, le ultime prestazioni erano state più convincenti sotto tutti i punti di vista - esordisce il tecnico parmigiano ai microfoni di Dazn - Oggi non abbiamo cominciato male ma giocando senza ritmo e qualità: così diventa difficile vincere le partite". Forse i giocatori gigliati avevano la testa alla semifinale di Coppa Italia contro l'Atalanta: "No, non vinciamo in casa da troppo tempo e da un mese e mezzo in campionato. La vittoria oggi ci avrebbe permesso di andare in una posizione migliore. Gli stimoli c'erano ma non era la nostra giornata, è andato tutto storto e quindi il risultato è stato negativo".

Sul fatto che forse Firenze sia un ambiente difficile, Pioli risponde: "Ci ha sempre sostenuto. Oggi per la prestazione fatta diventava difficile pretendere atteggiamenti diversi. Non siamo stati noi, siamo responsabili delle nostre prestazioni e risultati e dobbiamo esserne consapevoli. Dobbiamo dimostrare già dalla prossima che non siamo quelli visti oggi. Chiesa? A fine primo tempo mi ha rassicurato quindi l'ho tenuto dentro fino in fondo. Ancora non può essere al 100% ma questa partita lo aiuterà a trovare la miglior condizione".

Serie A Fiorentina pioli Frosinone

Commenti