Tuttosport.com

Iachini: "Il rigore ci ha tolto serenità. Castrovilli? Spero non sia nulla"

0

Il tecnico della Fiorentina: "La solidità difensiva c'è, qualche sbavatura in Serie A è normale ma mi interessa aver visto lo spirito giusto, sui dettagli lavoreremo. Stiamo guarendo da un periodo di malattia"

Iachini:
© Getty Images
sabato 25 gennaio 2020

FIRENZE - L'allenatore della Fiorentina Beppe Iachini, intervistato da Sky Sport, ha parlato dello 0-0 maturato al franchi contro il Genoa: "Castrovilli è andato a fare accertamenti, non so cos'abbia. Non ricordava dove fosse, è uscito e verificheremo. Speriamo non sia nulla. Oggi è stata una partita particolare. Innanzitutto il Genoa non ha una squadra da ultimo posto, come avevo predetto. Siamo partiti bene, alti, aggressivi e creando occasioni. Purtroppo c'è stato l'episodio del rigore e abbiamo perso serenità, facendo qualche errore tecnico. Siamo rientrati nella ripresa con l'atteggiamento giusto, creando pure le basi per andare in vantaggio. Dobbiamo migliorare, ma pazienza: a volte ci può stare che vada così. Non dimentichiamo che abbiamo molti giovani, dobbiamo trovarci e migliorare gli scambi. La solidità difensiva c'è, qualche sbavatura in Serie A è normale ma mi interessa aver visto lo spirito giusto, sui dettagli lavoreremo. Stiamo guarendo da un periodo di malattia".

"Avevamo provato in settimana la costruzione veloce tra i centrali e ci serve ancora più fluidità nel palleggio da dietro. A volte, sbagliando, siamo tornati indietro invece di verticalizzare". Quando gli chiedono se in attacco esistano gerarchie, Iachini ribatte: "Davanti ne ho quattro: Cutrone, Vlahovic, Chiesa e Sottil. Sono giovani, lavoriamo sulla loro intesa perché a volte sbagliamo nei tempi o siamo sporchi nel legare il gioco. Ma hanno grandi potenzialità. Chiesa lavora per recuperare la condizione. Chiedo tanto da lui, e sono convinto che piano piano segnerà più spesso. Migliore in campo? Beh, direi Dragowski".

Serie A Fiorentina Iachini Genoa

Caricamento...