Fiorentina, Pradè: "In vantaggio di due gol la partita va portata a casa"

0

Il dirigente: "Non mi aspettavo un avvio di campionato simile, siamo tutti molto dispiaciuti. Udinese? Adesso per noi ogni partita diventa un esame decisivo"

Fiorentina, Pradè:
domenica 18 ottobre 2020

CESENA - Contro lo Spezia la Fiorentina trova solamente un pareggio: la squadra di Iachini si fa recuperare due gol e chiude 2-2. Ecco le parole di un amareggiato Daniele Pradé nel post partita: "La proprietà è dispiaciuta dopo il pareggio di oggi. Commisso è rammaricato per per i tifosi, lo siamo tutti, ma ciò ci deve far ripartire, non dobbiamo mollare - afferma il ds viola a Radio Bruno Toscana - E' solo il quarto turno di Serie A e abbiamo una rosa potenzialmente molto forte. Dobbiamo imporci sul campo, quando siamo due gol sopra dobbiamo fare un altro tipo di gioco e portare a casa i tre punti".

Pradè poi spende parole di elogio per gli aquilotti: "Faccio loro i complimenti perché hanno dimostrato carattere, identità e voglia di non mollare mai. Noi adesso dobbiamo lavorare, impegnarci e comprendere in cosa dobbiamo crescere. Sono molto soddisfatto del rendimento di alcuni nostri giocatori. Per esempio Amrabat ha giocato una gara sontuosa, ma questo non è sifficiente in serie A, perché tutte le sfide sono difficili ed ognuna è una cosa a sé". Il ds gigliato chiude con un commento sulla prossima gara con l'Udinese: "Ora ogni partita per noi diventa un esame decisivo. Non mi aspettavo di avere un avvio di stagione del genere, e adesso dobbiamo metterci sotto il più possibile per venire fuori il prima possibile da questo brutto momento".

Serie A Fiorentina spezia Pradè Iachini Commisso

Caricamento...