Italiano: "Fiorentina fantastica per 70 minuti"

Il tecnico: "Nel finale abbiamo perso un po' di lucidità, ma nel primo tempo abbiamo creato occasioni importanti: pareggio meritato"
Italiano: "Fiorentina fantastica per 70 minuti"© /Ag. Aldo Liverani Sas

MILANO - Il vantaggio della Fiorentina in casa dell'Inter è durato solo cinque minuti, ma già nel primo tempo la squadra di Vincenzo Italiano poteva arrivare al gol: "I rimpianti - sottolinea infatti il tecnico viola ai microfoni di Dazn - sono soprattutto per le occasioni mancate nel primo tempo. Siamo riusciti a fare una buona partita, ma nei minuti finali siamo sempre noi che finiamo per soccombere, pur essendo riusciti a creare l’occasione mancata da Ikoné. Resto comunque soddisfatto della prestazione dei ragazzi: hanno mostrato ancora una volta grande coraggio e volontà di giocare". A sbloccare il match è stato Lucas Torreira, arrivato alla seconda marcatura consecutiva nella sfida coi nerazzurri costatagli un dente: "Non lo avevo notato - assicura Italiano - ma non mi sorprende: Torreira è un combattente, un uomo squadra che dà l’anima in campo. Sono contento per il suo gol: è un giocatore che ha tempismo e sa accompagnare la manovra offensiva. Visto che è un centrocampista gli vanno fatti i complimenti perché oltre a queste qualità abbina anche tanta corsa. Quando si riesce ad accompagnare tutti la fase offensiva c’è molta scelta per poter attaccare lo spazio: Torreira ha il tempismo del goleador, ma nel primo tempo Gonzalez e Saponara hanno avuto occasioni altrettanto importanti. Potevamo gestire meglio qualche possesso nella loro metà campo, mentre invece si sono venute a creare molte ripartenze che hanno tolto lucidità a tanti giocatori nel finale. La voglia di fare gol a volte non ti fa ragionare, ma per 70’ si è vista una grande Fiorentina. Il punto resta comunque meritato: sono felice di quello che abbiamo fatto vedere".

Torreira apre, Dumfries risponde: la Fiorentina ferma l'Inter al Meazza
Guarda la gallery
Torreira apre, Dumfries risponde: la Fiorentina ferma l'Inter al Meazza

"Felice della crescita di Castrovilli"

Oltre alle occasioni del primo tempo, anche in coda al match poteva arrivare il gol vittoria della Fiorentina, ma Handanovic ha chiuso alla grande si Ikoné: "Cosa ho detto ad Ikoné? Se c’era lo spazio per provare a dribblare Handanovic - rivela Italiano - mi ha detto di no ma credo potesse fare di più, soprattutto perché in allenamento è molto concreto. Comunque si è sacrificato ed ha fatto ciò che gli avevo chiesto, quindi sono contento anche della sua prestazione. Credo sia solo frutto del caso che arrivino pochi gol dagli esterni perché noi continuiamo a creare: prima o poi arriveranno con continuità anche i loro gol. Castrovilli? Sta crescendo, sta trovando un po’ di continuità. Ha qualità, sa giocare ed inserirsi, quindi credo che possa fare ancora meglio di ciò che sta dando ora. Sono contento della sua crescita, soprattutto perché è finalmente riuscito a mettersi alle spalle tutti gli infortuni pesanti che ha avuto".

Tuttosport

Abbonati all'edizione digitale di Tuttosport

Scegli l'abbonamento su misura per te

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti

Loading...