Tuttosport.com

Prima gioia per Mancini: «Brava Inter, avanti così»

Battuto il Chievo 2-0 al "Bentegodi" di Verona nell'ultimo posticipo della 15esima giornata di Serie A: il tecnico felice dopo la sua prima vittoria in campionato da quando è tornato sulla panchina nerazzurratwitta

lunedì 15 dicembre 2014

VERONA - Pare al settimo cielo Roberto Mancini dopo il colpo corsarodell'Inter al "Bentegodi" di Verona contro l Chievo (0-2, un gol per tempo con Kovacic e Ranocchia) nell'ultimo posticipo della 15esima giornata di A, suo primo successo in campionato da quando quando ha sostituito l'esonerato Walter Mazzarri tornando sulla panchina nerazzurra. «Sono tre punti molto importanti per noi - ha detto l'allenatore interista ai microfoni di Sky Sport dopo la gara - perché ci consentono di avvicinarci alle prime posizioni e rappresentano una bella iniezione di fiducia per la squadra. Non era facile perché il Chievo gioca bene, ma non abbiamo preso gol e ho visto cose buone. Modulo? Il 4-3-1-2 al momento è uno dei pochi che possiamo adottare. I ragazzi stanno applicando quello che proviamo in allenamento e così riusciamo a giocare più alti». La prossima sfida lo vedrà grande ex tra le mura amiche di San Siro contro Lazio: «Un'altra partita importante, vincere significherebbe chiudere con due successi consecutivi e non sarebbe male per il morale. Ma piedi per terra: dobbiamo lavorare ancora sotto tanti aspetti».

KOVACIC A SEGNO - Serata speciale anche per Kovacic, autore della prima rete nerazzurra: «Questa volta abbiamo vinto con i muscoli - ha detto sempre ai microfoni di Sky Sport il giovane centrocampista dopo il match del "Bentegodi" -. Questi sono tre punti importanti per noi e vogliamo continuare questo percorso con la Lazio. Il mio punto debole è sempre stato andare a cercare la profondità, sto migliorando ma devo ancora allenarmi molto».

Tutte le notizie di Inter

Approfondimenti

Commenti