Tuttosport.com

Marotta: «Juve? Gap troppo elevato. Spalletti resta, Icardi vedremo»
© Marco Canoniero
0

Marotta: «Juve? Gap troppo elevato. Spalletti resta, Icardi vedremo»

L'amministratore delegato dell'Inter ha parlato dei suoi primi mesi in nerazzurro e delle differenze con i bianconeri. Inoltre, ha risposto anche alle domande sul futuro di Paulo Dybala e di Antonio Conte

lunedì 15 aprile 2019

TORINO - Giuseppe Marotta, dopo aver salutato la Juventus, si è accasato all’Inter a metà dicembre e a al programma di Rai Radio 1 ‘Radio anch’io Sport’, ha parlato dei suoi primi mesi nella società nerazzurra: “Ho avuto un po’ di difficoltà nell’inserimento nel club e nel mio passaggio dalla Juve all’Inter, ma è abbastanza normale”. 

GARANZIA - “Quello che posso garantire all'Inter – prosegue l’a.d. nerazzurro -, è soprattutto l'esperienza in questo mondo pieno di insidie”. Inevitabile parlare anche della sua Vecchia Signora: “La Juventus sarà protagonista in Italia per altri anni, il gap con le altre squadre è ancora elevato, soprattutto quello economico, per fatturato e possibilità di ingaggiare giocatori". 

CASO ICARDI – E sulle possibilità che Mauro Icardi resti ad Appiano Gentile dichiara: "Le percentuali sono difficili da fare, il ragazzo sta acquisendo una grande esperienza professionale. È una risorsa importante, anche patrimoniale, ha un contratto di altri due anni ed è uno tra i migliori attaccanti in circolazione. Tutte le valutazioni verranno fatte al momento giusto, oltre alla volontà della società c'è anche quella del calciatore”. Marotta prosegue: “Abbiamo gestito una situazione straordinaria che capita nel calcio, i giocatori non devono essere tutti amici ma dei professionisti. L’abbraccio con Perisic è stato molto bello e dimostra che il gruppo è compatto nel raggiungere uno stesso obiettivo". 

INTER, LAUTARO: "ICARDI CON ME E' SEMPRE STATO BRAVO"

SCAMBIO CON DYBALA? - Si vocifera di un possibile arrivo di Dybala alla Pinetina: "Sebbene sia in un processo di momentanea involuzione, Dybala è un giocatore molto forte. A prescindere dalle sue qualità tecniche, la differenza la fa l'uomo. È un giovane che ha molte qualità, così come Icardi". 

INTER, SPALLETTI: "LA CHAMPIONS E' IL NOSTRO TESORO"

IL FUTURO DI SPALLETTI – Marotta ha parlato anche dell’allenatore dell’Inter, Luciano Spalletti: "Al di là che ha un contratto di altri due anni, l'Inter sta viaggiando verso quelli che sono i suoi obiettivi, con gli stessi punti dello stesso anno e occupando il terzo posto. La Champions è alla portata, l'allenatore spero possa raggiungere l'obiettivo: è giusto dargli fiducia perché ha raggiunto risultati importanti” 

ARRIVA CONTE? - L'a.d. nerazzurro ha parlato anche della possibilità che arrivi Antonio Conte sulla panchina: “Le voci sono la conseguenza che Antonio è sul mercato e rappresenta il profilo di un allenatore vincente. È normale che venga accostato a uno o a un'altra società a seconda di come queste vadano, ma Spalletti è a pieno merito il nostro allenatore ed è giusto lodarlo per quanto sta facendo". 

Commenti