Tuttosport.com

Inter, ansia Handanovic. Si valuta Viviano

0

Il portiere svincolato ieri ha sostenuto e superato le visite mediche, ma i nerazzurri aspettano ancora

Inter, ansia Handanovic. Si valuta Viviano
© LAPRESSE
martedì 11 febbraio 2020

MILANO - L’infrazione al quinto dito della mano sinistra di Samir Handanovic sta portando l’Inter a fare valutazioni attente sul proprio reparto dei portieri. L’infortunio rimediato dal capitano sabato primo febbraio si sta rivelando davvero insidioso, di certo da non prendere sottogamba. Quanto accaduto la scorsa settimana, con il lavoro personalizzato e le prove con un tutore in carbonio, hanno prodotto quanto si immaginava, ovvero che Handanovic alla fine non abbia giocato il derby. Ma la logica conseguenza è che dunque non si vogliano correre rischi con il dito di Handanovic perché se rientrasse in campo e la mano fosse colpita, procurando a quel punto una vera frattura, lo stop potrebbe essere più lungo e quindi pesantissimo nella corsa scudetto dell’Inter.

Alternative

Per questo motivo l’Inter, che non vuole ritrovarsi col solo Padelli per un periodo troppo lungo - il terzo portiere Berni non gioca una gara ufficiale dalla stagione ’12-13 con la Sampdoria e non dà determinate garanzie, così come non si vuole gettare allo sbaraglio il giovane Stankovic (il figlio dell'ex centrocampista Dejan è un classe 2002) - sta valutando se tesserare un nuovo portiere, precisamente Emiliano Viviano, attualmente svincolato dopo l’esperienza non fortunata in Portogallo con lo Sporting Lisbona. Ieri il 34enne portiere fiorentino, contattato già nel weekend, dunque prima del derby e della prova non positiva di Padelli, ha svolto le visite mediche e successivamente ha ottenuto l’idoneità sportiva al Coni, spostandosi poi alla Pinetina per sottoporsi ad alcuni test con lo staff tecnico nerazzurro. Per Viviano, fra l'altro, non era la prima volta alla Pinetina: il portiere già nell’estate 2011 si era allenato presso le strutture di Appiano Gentile perché l’Inter lo aveva scelto come erede di Julio Cesar, vincendo la sua comproprietà alle buste col Bologna.

Leggi l'articolo completo nell'edizione odierna di Tuttosport

Caricamento...