Inter, troppi gol al passivo. Conte corre ai ripari

Era dai tempi di Gasperini che i nerazzurri non subivano tanto: 10 gol nelle prime 5 partite ufficiali sono troppi per andare lontano

© Inter via Getty Images

MILANO - Dieci gol nelle prime cinque gare di stagione (senza considerare preliminari e play off di Europa League per la pochezza degli avversari), l’Inter non li incassava dai tempi di Gasperini. Un avvio sciagurato il suo, a partire dalla Supercoppa persa con il Milan proseguito nelle prime tre giornate di campionato  inframmezzate dal ko al Meazza nella prima di Champions contro il Trabzonspor. Filotto che convinse Massimo Moratti a mettere fine all’esperienza con il tecnico di Grugliasco. Altri tempi ma il dato, quei due gol di media presi a partita, è ugualmente preoccupante. Stavolta Antonio Conte, dopo un anno di fruttifero apprendistato, intende dare una dimensione più europea alla manovra della sua Inter, nella convinzione che possa essere premiante avere una squadra capace di segnare tanto anche a rischio di subire qualcosa.

Lukaku bomber implacabile, salva l'Inter con il Borussia Mönchengladbach
Guarda la gallery
Lukaku bomber implacabile, salva l'Inter con il Borussia Mönchengladbach

Le costanti

Ciò detto, va però sottolineato come il problema sia una costante da inizio stagione per un’Inter che aveva incassato 3 gol dalla Fiorentina e 2 dal Benevento nei primi 180’ di campionato quando gli svarioni difensivi erano stati compensati dai tanti gol fatti (nove) grazie anche a quella rosa extralarge assottigliata dal Covid. Quanto sta accadendo dimostra come all’Inter manchi come il pane un Kanté, ovvero un giocatore in grado di fare da schermo davanti alla difesa meglio di quanto riuscito a Vidal. Visto l’andazzo, non ci sarà da stupirsi se Gagliardini, il più muscolare della compagnia, una volta guarito dal Covid, possa diventare l’uomo deputato a riequilibrare un po’ una squadra che subisce troppo. Il tutto nella speranza che i gol incassati possano calare. Anche perché va bene avere un modo di giocare “europeo”, ma prendendo due reti a partita è difficile sognare in grande. E pure Conte lo sa bene.

Leggi l'articolo completo nell'edizione odierna di Tuttosport

Inter in partenza per Genova, tra positivi e infortunati
Guarda il video
Inter in partenza per Genova, tra positivi e infortunati

Commenti