Inter-Eriksen, è battaglia sui soldi

La scelta dell'agente di denunciare il club è la prova di come il matrimonio con il danese si stia chiudendo con tanto di piatti rotti

Inter-Eriksen, è battaglia sui soldi© www.imagephotoagency.it

MILANO - È pari a 7.566.797 euro il compenso degli agenti per aver portato Christian Eriksen in nerazzurro, stante a quanto risulta a bilancio. Buona parte di quella cifra - circa 6 milioni - a un anno dai fatti non è stata ancora saldata a Martin Schoots, procuratore del danese, che ha deciso di rivolgersi al Collegio di Garanzia dello Sport presso il Coni per un’istanza di arbitrato contro l’Inter, in virtù del mandato conferitogli proprio dal club nerazzurro il 27 gennaio 2020 per consentire la realizzazione del trasferimento dal Tottenham all’Inter. La scelta di Schoots, oltre ad alimentare nuovi voci sui problemi di liquidità del club, è la prova di come il matrimonio tra Eriksen e l’Inter si stia chiudendo con tanto di piatti rotti, nonostante il club abbia comunque garantito che adempirà agli obblighi contrattuali presi con il suo agente.  Un legame iniziato con il servizio fotografico alla Scala sta finendo a carte bollate: l’Inter è impantanata in un mercato senza risorse, mentre Eriksen cerca una via d’uscita ma è prigioniero del suo ingaggio da 7.5 milioni a stagione per arrivare a 10 con i bonus, più di quanto prendeva al Tottenham che per questo ha problemi nel riportarlo alla base in una trattativa che avrebbe come stella polare il trasferimento di Dele Alli al Psg con Leandro Paredes invece diretto a Milano. 

Sanchez tradisce Conte. La Samp batte l'Inter con i gol dell'ex
Guarda la gallery
Sanchez tradisce Conte. La Samp batte l'Inter con i gol dell'ex

 La scelta dell'Inter, da Spinazzola a Young
Guarda il video
La scelta dell'Inter, da Spinazzola a Young

Inter, i migliori video

Commenti