Tuttosport.com

Scopri l’edizione digitale su Tablet e Smartphone

Draxler spinge per la Juve. È giallo sul summit
© www.imagephotoagency.it

Draxler spinge per la Juve. È giallo sul summit

Dalla Germania: a breve può andare in scena un nuovo vertice tra la Juve e lo Schalketwitta

martedì 11 agosto 2015

 Federico Lo Giudice

GELSENKIRCHEN - Marotta non riuscirà a far uscire Julian Draxler dalla torta di compleanno di Massimiliano Allegri, ma quest’oggi quantomeno proverà ad allegare agli auguri per il tecnico buone notizie sulla trattativa. Trattativa mai morta del tutto e che adesso, con i dirigenti bianconeri rientrati dalla Cina, è pronta a scaldarsi. Arsenal permettendo, visto che Wenger è segnalato in avanzamento. Di sicuro i contatti tra con gli agenti che stanno mediando tra Juventus e Schalke non si sono mai interrotti e adesso i due club proveranno a trovare quell’intesa sfumata nel corso del primo round. Il giallo sul summit A Gelsenkirchen si vocifera addirittura che domani il ds dello Schalke, Horst Heldt, potrebbe incontrare Giuseppe Marotta per riaprire il dialogo sulla cessione del gioiellino tedesco. Sul summit si è creato una sorta di giallo: se l’intenzione a trovarsi è reale, sulla data dell’appuntamento circolano versioni differenti.

LA TRATTATIVA - Il club bianconero, come è noto, ha la necessità di trovare un centrocampista-trequartista da regalare ad Allegri. Il nome del numero 10 dei Knappen continua a restare in cima alla lista dell'ad juventino, che dovrebbe riproporre allo Schalke l'offerta di 15 milioni di euro più 9 di bonus legati alle presenze del giocatore. Non sono i 30 richiesti dai Königsblauer, ma la dirigenza del club di Gelsenkirchen sembra maggiormente disposta a compiere qualche passo indietro. In casa Schalke, infatti, hanno preso atto della volontà del giocatore di voler cambiare aria per giocare in palcoscenici più prestigiosi come la Champions. Oltre a questo si sta valutando il rischio che Draxler possa tornare ad avere problemi fisici, come accaduto nella passata stagione. Un rischio che ovviamente ne svaluterebbe il valore futuro. Dopo le prime uscite stagionali della squadra, soprattutto quella di sabato scorso in Coppa di Germania contro il Duisburg, questo dubbio si è dimostrato infondato, ma a Gelsenkirchen sembra che stiano cominciando a pensare che sia meglio incassare qualche milione di euro in meno piuttosto che rischiare di ritrovarsi un nuovo caso Boateng: cioè un giocatore dal costo elevato che non ha più mercato. Dunque, la tattica attendista di Marotta sembra aver ottenuto il risultato sperato, con Heldt e lo Schalke pronti a risedersi a un tavolo per parlare della cessione di Draxler. A meno che a rovinare i progetti non si presenti il classico terzo incomodo (vedi l’Arsenal).

Leggi l'articolo completo su Tuttosport

 

Tags: Juventus

Tutte le notizie di Juventus

Approfondimenti

Commenti