Tuttosport.com

Quel mostro di nome Andrea 
© LaPresse/Spada

Quel mostro di nome Andrea 

Barzagli è uno dei simboli di questa Juventustwitta

lunedì 7 marzo 2016

 Marina Salvetti

BERGAMO - Stracciategli la carta d'identità, fategli un monumento, mandate in video le sue prodezze affinché siano di lezione ai giovani aspiranti giocatori perché uno come Andrea Barzagli è impossibile clonare. Uomo copertina del successo bianconero a Bergamo, capace di trasformarsi da difensore in bomber. Non segnava da quattro anni, perché il suo compito è alzare un muro davanti alla porta, ma l'Atalanta è sempre nel suo mirino, come la maglia rosa [...]

LA STORIA SI RIPETE - Dopo 91 partite di campionato e 1456 giorni Barzagli ritrova il gol in serie A, il secondo con la maglia bianconera. Anzi no, con quella rosa. Anche il 13 maggio 2012 la Juventus indossava la seconda casacca e il difensore toscano griffò all'Atalanta il rigore del 3-1 nella festa del primo scudetto di Antonio Conte, che coincise con l'ultima partita di Alessandro Del Piero. Ieri, invece, il peso della sua rete, un tap-in vincente nell'area piccola, su sponda di Mandzukic, ha tutt'altra valenza perché ha permesso alla Juventus di sbloccare il risultato.

STAGIONE AL TOP - Fa impressione veder giocare Barzagli perché, quando è in campo, non sbaglia una partita. E' vero, anche lui deve dosare le energie per poter recuperare da settimane particolarmente dispendiose, ma è diventato fondamentale nei meccanismi difensivi, contribuendo a blindare l'imbattibilità delle retroguardia bianconera (una sola rete nelle undici partite del 2016) e il primato di Gigi Buffon, giunto a 836, terzo portiere di sempre nella storia. [...]

UN ESEMPIO - Tra le sue doti, c'è anche l'umiltà. E la volontà di non accontentarsi mai. Alla sua età, con il suo palmares, il campione del mondo potrebbe vivere di rendita vista l'esperienza accumulata. Invece, cerca sempre di migliorarsi. Come ricorda il suo compagno di reparto Leonardo Bonucci, che lo cita sempre come esempio. Barzagli continua a studiare, anche se è insuperabile nell'uno contro uno. Dopo l’ennesima stagione monstre, Barzagli è pronto a vestire il bianconero fino al 2018, quando avrà 37 anni: è stato trovato l’accordo di massimo, ma serve ancora un incontro dopo la trasferta a Monaco di Baviera.

LEGGI IL PEZZO INTEGRALE SULL'EDIZIONE DIGITALE

Tags: BarzagliJuventusSerie Aatalanta

Tutte le notizie di Juventus

Approfondimenti

Commenti