Juve-Carpi, le pagelle: Pogba, un altro show. Rugani-Bonucci: un muro

Le magie del francese, la sicurezza dei difensori bianconeri. Evra non male da centrale, Mandzukic lotta, Morata così così

Juve-Carpi, le pagelle: Pogba, un altro show. Rugani-Bonucci: un muro© MANUELA VIGANTI

JUVENTUS

BUFFON 6.5 - Timbra il cartellino respingendo su Verdi in “stile Garella”. Per il resto, anche avanzando fino a metà campo, si gode l’ennesima giornata da imbattuto in casa dove non subisce gol dal 13 dicembre.
RUGANI 7 - All’ottava partita di fila, il difensore del futuro bianconero e azzurro raccoglie altri applausi, anche quando prova a “segnare” la partita con il capoccione. Si becca la seconda ammonizione consecutiva dopo Firenze: per chi non era mai stato sanzionato prima in Serie A, pure questo è un record…
BONUCCI 7 - Compie 29 anni e si presenta in campo con dei baffi un po’ così. Ma il look improbabile viene compensato dalla consueta attenzione. E da un piedino caldo: come quando fa il Pirlo e lancia Pogba in porta. Con questa siamo alla 132ª vittoria in Serie A: nessuno come lui dal 2010 a oggi. Ammonito, sfiora pure il gol nel finale.
EVRA 6.5 - Centrale difensivo come a Monaco, non dispiace anche quando deve ovviare alle ingenuità dei compagni. Perfetta una diagonale in chiusura su Mbakogu.
CUADRADO 6 - Pogba gli dà spesso il cambio a destra, il colombiano forse esagera un tantino nei dribbling a uso e consumo personale, però alla fine dei conti non dispiace. Lichtsteiner (29’ st) ng.
POGBA 7 - Quando s’inserisce (simil Lichtsteiner lanciato da Pirlo ai bei tempi) fa quasi venir giù lo Stadium. Ogni tanto eccede nei soliti tacchi e tacchetti (da una palla persa nasce l’unica ripartenza pericolosa degli ospiti nel primo tempo) ma sono più le magie utili - come l’assist per il 2-0 di Zaza - per lo sviluppo del gioco. Non è di questo pianeta, ormai è chiaro. Trasparente anche il messaggio dalla curva: «Non si vende Pogba!». Ammonito, salterà Verona per squalifica.
HERNANES 6.5 - Cerca il guizzo da fuori o l’assist illuminante. Niente da fare, sino al destro da fuori area che uccella un distratto Belec: rete, la prima da Profeta juventino alla 20ª presenza, festeggiata con la tradizionale capriola. E nell’ora in cui in Cina sono tutti davanti alla tv: che non sia un assist di mercato?
ASAMOAH 6.5 - Sia da mezz’ala sinistra che destra, fa il suo. E serve l’assist decisivo per il gol dell’1-0 di Hernanes. Sturaro (40’ st) ng.
ALEX SANDRO 6.5 - Il gioco si sviluppa soprattutto sull’out destro, con Pogba maramaldeggiante, eppure il brasiliano serve quei cross che ne fanno un calciatore speciale: per Juventus e Seleçao.
MANDZUKIC 6.5 - Il suo è il solito match di corsa, sacrificio e pure un «vaffa» a Irrati dopo un rigore non fischiato. Salterà Verona per squalifica. Non segna, ma fa impazzire i tifosi quando interrompe in corner un’azione del Carpi: chilometri di fatica per lo scudetto.
MORATA 6 - Tra i precari della compagnia, considerato che il Real Madrid lo rivuole fortissimamente a casa, vive giorni di particolare attesa. Imbeccato da Alex Sandro, sogna il gol in tuffo davanti alla Sud, ma non gli gira bene. Esce a fine primo tempo per un colpo Zaza (1’ st) 7 Allegri non lo vede titolare neppure contro il Carpi, lui va oltre e fa sempre gol: il quinto in campionato, l’ottavo contando le Coppe.
ALL. ALLEGRI 7 - Tiene a riposo Khedira e Dybala, eppure la squadra non molla di un centimetro. Hernanes è il 15° marcatore della Juventus, dove tutti segnano e tutti si divertono.

CARPI

BELEC 5 - Mura Pogba, poi tiene la posizione fino al “frittatone” su Hernanes. Incolpevole sul 2-0 di Zaza.
SABELLI 5.5 - Più terzino di una difesa a 5 che non ala di una mediana folta, Alex Sandro gli va via troppo spesso.
ZACCARDO 5.5 - Bene in anticipo su Bonucci, maluccio nelle mischie in area.
ROMAGNOLI 5 - Trema sui cross bianconeri dalle fasce. E Zaza lo frega sul tempo in occasione del 2-0: errore da matita rossa.
SUAGHER 6 - Tutt’altro che intimidito, prova pure a a stuzzicare Buffon in acrobazia.
GAGLIOLO 5.5 - Attento su Cuadrado, meno quando Pogba gli sguscia via. E allora son dolori acuti.
CRIMI 6 - Non dispiace allorché insiste nelle verticalizzazioni per Mbakogu. In ritardo su Mandzukic, si fa ammonire. Porcari (29’ st) 6 Con il destro sfiora il pari.
COFIE 5.5 - Regista di tanta lotta e poco governo.
MARTINHO 5.5 - Prova a fare ombra a Pogba, meglio quando innesca i compagni che s’inseriscono in velocità. Soffre Cuadrado e si becca un giallo inevitabile. Lasagna (21’ st) 6 Il goleador d’Italia da subentrato, stavolta, è più utile di sponda.
VERDI 6 - Non è fortunato allorché va via a Bonucci, ma si trova davanti il portiere più forte del mondo. De Guzman (39’ st) ng.
MBAKOGU 5 - Fa a sportellate, ma di palloni giocabili neppure l’ombra.
ALL. CASTORI 5.5 - Dovrebbe “mangiarsi” il povero Belec, contagiato dalle nuvole che dominano il cielo uggioso sopra lo Stadium. Imperdonabile la papera su Hernanes.

ARBITRO
IRRATI 5.5 - Sulla strattonata reciproca fra Gagliolo e Mandzukic, decide di fischiare fallo contro l’attaccante. Particolarmente permaloso allorché ammonisce il croato che gli consiglia di stargli alla larga: l’arbitro poteva sorvolare.

Juve, i migliori video

Super Offerta sull'Edizione Digitale

Ripartono le coppe europee

Abbonati all'edizione digitale con un maxi-sconto del 56%!

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti

Loading...