Tuttosport.com

Juventus, Allegri: «Contro il Napoli non è decisiva, è più importante il Lione»
© www.imagephotoagency.it

Juventus, Allegri: «Contro il Napoli non è decisiva, è più importante il Lione»

Il tecnico bianconero: «Come la storia insegna, i campionati si decidono a marzo. Ci vuole sempre equilibrio. Invece, vogliamo chiudere subito il discorso Champions»twitta

venerdì 28 ottobre 2016

TORINO - «La partita di domani non è decisiva, gli scontri diretti sono decisivi al ritorno. Sarà fondamentale la sfida di mercoledì (contro il Lione in Champions League ndr)». Così l'allenatore della Juventus, Massimiliano Allegri, parla in conferenza stampa alla vigilia del big match contro il Napoli in programma domani allo Juventus Stadium. Il tecnico bianconero spiega in conferenza: «Questa partita arriva all'undicesima giornata, non sarà quindi decisiva. Come la storia insegna, i campionati si decidono a marzo. Il 28 ottobre scorso, se non ricordo male, perdevamo a Sassuolo, a distanza di un anno le cose sono cambiate. Questo significa che ci vuole sempre equilibrio. Contro il Lione, invece, vogliamo chiudere subito il discorso Champions».

HIGUAIN - Tutti gli occhi saranno sul grande ex della serata, Higuain. «Ieri non l'ho visto - racconta Allegri - era una giornata di recupero per chi ha giocato mercoledì. Dovrò dirgli qualcosa? L'allenatore ha due scelte: o non farlo giocare, o non dirgli niente e farlo giocare. Lui lasciando Napoli ha fatto una scelta, siamo professionisti e nella vita tutte le cose iniziano e finiscono. Ma è sicuramente sempre legato alla città. I tifosi partenopei devono essere riconoscenti verso di lui, come lui deve essere riconoscente verso di loro. Ha già fatto sette gol, è sereno e io sono molto contento di quello che sta facendo. E' bravissimo nel primo movimento e la squadra lo deve conoscere ancora un po'».

LA CORSA SCUDETTO - «Non è un momento decisivo per lo scudetto, ma di sicuro lo è per delineare le posizioni: tra 2-3 domeniche la situazione sarà più definita, anche se già adesso le prime 4 hanno sono in vantaggio». È la convinzione di Massimiliano Allegri. «Per quanto ci riguarda - prosegue il tecnico della Juventus - il primo obiettivo da centrare è la qualificazione agli ottavi di Champions, il secondo sarà il 23 dicembre, la Supercoppa italiana. Per lo scudetto ne riparliamo a marzo».

IL BEL GIOCO - «Sento tanto parlare di bel gioco, di calcio spettacolo: per lo spettacolo si va al circo, per il calcio spettacolo si va da un'altra parte. Bisogna giocare bene ma vincere». Massimiliano Allegri torna nel dibattito sul bel gioco: «Alla fine quello che conta sono i risultati - sottolinea - col Siviglia in Champions League abbiamo fatto una bella partita e abbiamo pareggiato. Facciamo contare il risultato, poi una volta acquisito possiamo analizzare le partite».

TUTTO SULLA JUVE

Tags: Serie AJuventusAllegrinapoliJuventus Stadium

Tutte le notizie di Juventus

Approfondimenti

Commenti