Tuttosport.com

Calciomercato, da Pogba a Dybala: la Juventus non è più tappa di passaggio
© www.imagephotoagency.it

Calciomercato, da Pogba a Dybala: la Juventus non è più tappa di passaggio

L’argentino ha rinnovato il contratto, il francese del Manchester United ha nostalgia della maglia bianconeratwitta

martedì 25 aprile 2017

di Fabio Riva

TORINO - Da Paul (Pogba) a Paulo (Dybala). Nella pratica è trascorso meno di un anno (era il 9 agosto 2016 quando il francesone diventava, anzi tornava, ufficialmente un giocatore del Manchester United previa esborso di 105 milioni). Ma nella teoria, nella filosofia, nella considerazione di cui gode la Juventus nel mondo è passata un’era geologica. Come dimostra, appunto, Paulo: fresco di faraonico rinnovo contrattuale appena firmato al motto di «per me la Juventus non ha nulla da invidiare al Real Madrid, al Barcellona, al Bayern Monaco e compagnia».

L’argentino, peraltro, sembra davvero convinto di tali considerazioni. Prova ne sia - in concreto - anche il fatto che le trattative per il suo nuovo contratto siano state lunghe quasi quanto una telenovela: si voleva addivenire ad una intesa condivisa e da rispettare, non a una intesa di facciata. Insomma, s’è lavorato con l’intento di cementare un matrimonio che possa essere quanto più possibile duraturo. Mica propedeutico alla cessione. Tutto questo per un motivo molto semplice e in virtù di una constatazione pressoché incontrovertibile: quella Juventus che sino ad un anno fa (dai Pogba, dai Vidal, dai Coman) era vista come un club in cui mettersi in mostra salvo poi spiccare voli verso nuovi e più ambiziosi lidi, è ora vista quale un punto d’approdo. All’altezza, appunto, dei vari United, Bayern Monaco, Barcellona, Real Madrid. Tutti club che recentemente hanno avuto modo di invidiarla, la Juventus, e non di guardarla dall’alto al basso.

ALLEGRI E IL CONTRATTO? ORA LA PRIORITA' E' IL TRIPLETE

Tags: Notizie JuventusCalciomercato JuventusDybalaPogbaAllegri

Tutte le notizie di Juventus

Approfondimenti

Commenti