Tuttosport.com

Serie A Atalanta, Gasperini: «Non ci penso più alla Juventus»
© LaPresse

Serie A Atalanta, Gasperini: «Non ci penso più alla Juventus»

Il tecnico: «Ci sono state delle opportunità per tornare e se non sono andate in porto significa che non era questa la strada»twitta

lunedì 15 maggio 2017

BERGAMO - Gian Piero Gasperini è andato oltre ogni aspettativa sulla panchina dell'Atalanta, conquistando l'Europa League. La sua carriera da allenatore è iniziata proprio nel settore giovanile nella Juventus. Un marchio vincente che si è portato dietro: "Questa cosa mi ha accompagnato nella mia carriera - spiega a Radio Anch'io Sport su Radio Uno - creandomi quasi delle difficoltà. Ho fatto sempre il settore giovanile nella Juve ma ho sempre avuto questa etichetta. Non ci penso più, ci sono state delle opportunità e se non sono andate in porto significa che non era questa la strada. Sono felice di essere a Bergamo, dove c'è la possibilità di allenare al meglio". L'allenatore resterà a Zingonia fino al 2020: "L'unico paese che mi attirava veramente era l'Inghilterra, l'Italia ha però una qualità di vita che va oltre i soldi, è il mio ambiente ideale. Il nostro campionato non ha nulla da invidiare ad altri tornei più blasonati, e lo sta dimostrando quest'anno, con un finale in cui tante posizioni, dallo scudetto, alla salvezza ed all'Europa League, sono ancora aperte".

ATALANTA-MILAN 1-1: GASP VOLA IN EUROPA

SUL FUTURO - "In Europa ci presenteremo per fare il meglio possibile, per questo vorremmo arrivarci direttamente nei gironi, senza disputare i preliminari. L'ambizione è quasi quella di mettere davanti l'Europa League al campionato. Salutano Gomez e Kessie? Se succede questo non potremmo più essere competitivi.  L'Atalanta ha la necessità di monetizzare per rinforzarsi, il presidente Percassi investe quello che incassa: la squadra non verrà smantellata, ma manterrà la sua identità. Le eventuali cessioni saranno utile per rinforzare la squadra.

CONTI ALLA TARDELLI - "Il nostro uomo simbolo di questa stagione? Il Papu Gomez ha fatto un campionato da fuoriclasse, da giocatore internazionale. Ma devo davvero dare merito a tutti, i ragazzi sono stati straordinari. Tra i meno nominati direi Conti, che ha fatto otto gol e mi ricorda il giovane Tardelli: eà andato ben oltre le previsioni".

IL PAPU GOMEZ: «FORSE RESTO»

Tags: Serie AatalantaJuventusGasperini

Tutte le notizie di Juventus

Approfondimenti

Commenti