Szczensy: «Buffon? Se continuasse sarebbe un bene per lui e per la Juventus»

Intervista esclusiva al portiere polacco: «L'età è solo un numero. Anche negli ultimi anni è stato il più forte, o tra i più forti, in Serie A»

Szczesny© www.imagephotoagency.it

TORINO - Un portiere è un portiere, cioè non può essere un tipo normale. E Wojciech Szczesny, ribattezzato “Tek” dai compagni per non ingarbugliarsi la lingua chiamandolo, è un vero portiere, quindi un po’ matto e certamente originale. Ma a conoscerlo da vicino si scopre un ragazzo intelligente ed eclettico, sprovvisto - almeno per il momento - del dizionario del bravo calciatore dal quale pescare frasi fatte per l’intervista perfetta. Szczesny dice quello che pensa. Ma soprattutto pensa.

Szczesny, tracci un primo bilancio dell’esperienza bianconera.
«Mi aspettavo di venire qui e lottare fino alla fine per conquistare trofei. Siamo arrivati a marzo e siamo ancora in corsa in tutte le competizioni. Ho avuto anche la fortuna di giocare un po’ di più di quanto pensassi e credo di aver fatto abbastanza bene. Quindi sono molto contento».

Juventus, casting per il secondo portiere: tutti i candidati
Guarda la gallery
Juventus, casting per il secondo portiere: tutti i candidati

Juve, i migliori video

Super Offerta sull'Edizione Digitale

La nostra offerta per il Black Friday!

Abbonati all'edizione digitale con un maxi-sconto!

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti

Loading...