Pagina 2 | Pjanic: il Manchester City offre 50. Risposta Juventus: no grazie

La cifra non garantisce la possibilità di cercare un’alternativa all’altezza. Il bosniaco è sempre più essenziale negli schemi di Allegri. È il punto fisso di un reparto su cui la società sta lavorando con particolare attenzione in questo periodo

FULCRO DEL GIOCO - Il secondo ordine di motivi, come brevemente accennato prima, è strettamente tecnico-tattico. In questa stagione Pjanic si è rivelato sempre più al centro del gioco impostato da Massimiliano Allegri. Il bosniaco si è ormai impossessato con determinazione del ruolo di vertice basso bianconero, sia che la squadra si muova con il 4-3-3 sia in caso di utilizzo del 4-2-3-1. Il bosniaco staziona preferibilmente al limite dell’area, primo punto di riferimento per far ripartire l’azione, sempre cercato dal compagno che ha il pallone tra i piedi. E qui si dedica anche a un lavoro di contenimento spesso prezioso. Per questo, se il tecnico ha rinunciato a lui, è capitato per qualche partita di basso profilo: in quelle che contavano, Pjanic era regolarmente nell’undici iniziale. Un intoccabile.

Leggi l'articolo completo sull'edizione odierna di Tuttosport

I gol più belli di Milinkovic-Savic con la Lazio in questa stagione

Nedved: "Puntiamo su Dybala"
Guarda il video
Nedved: "Puntiamo su Dybala"

Juve, i migliori video

Abbonati a TuttoSport

Scegli fra le nostre proposte Plus e Full e leggi su tutti i dispositivi con un unico abbonamento.

Ora in offerta.

A partire da 2,99

0,99 /mese

Abbonati ora

Commenti

Loading...