Tuttosport.com

Juventus, Ronaldo show: ne fa 2 e la Juve vola. Battuto il Sassuolo
© www.imagephotoagency.it
0

Juventus, Ronaldo show: ne fa 2 e la Juve vola. Battuto il Sassuolo

Ronaldo si sblocca con una doppietta che abbatte un Sassuolo molto determinato e organizzato. Decisivo anche Douglas Costa. Dybala fra luci e ombre

 Guido Vaciago domenica 16 settembre 2018


TORINO - Cristiano Ronaldo è il giocatore più forte del mondo, ma Douglas Costa per il campionato italiano  è l'equivalente della pesca con le bombe a mano: pratica efficace, ma illegale. In una partita che passerà alla storia per i primi gol di CR7 con la maglia della Juventus, la svolta è l'ingresso del brasiliano, che sbilancia in modo impressionante la partita, fin lì certamente controllata dalla Juventus (già in vantaggio per 1-0), ma forse priva del detonatore per far esplodere tutta la potenza e la qualità. Così, grazie a Ronaldo, Douglas (al netto dell'ignobile gesto nel finale di gara) e una prestazione collettiva molto convincente la squadra di Allegri conquista la quarta vittoria su quattro, si porta a +8 dall'Inter e a +7 dalla Roma, tenendo a bada (+3) il Napoli. Non è fuga, ma una chiara dichiarazione d'intenti in un campionato che pare tutt'altro che facile (le vittorie su Chievo e Parma sono state, per esempio, rivalutate dal pareggio dei primi all'Olimpico con la Roma e della vittoria a San Siro contro l'Inter dei secondi).


PRIMO TEMPO - Il primo tempo è godibile: merito della tanta qualità messa in campo dalla Juventus e da una certa qual viglia di divertirsi. Ne nascono giocate tanto sterili quanto funamboliche, che rendono frizzante i primi venti minuti di gara- Il Sassuolo è però attento: la fase difensiva di De Zerbi funziona in modo perfetto, con la squadra che arretra in modo ordinato, difendendo piuttosto bassa ma andando a spezzare l'azione juventina sempre nel momento fatale dell'ultimo passaggio. Il buon posizionamento dei neroverdi, oltretutto, crea spesso superiorità numerica nei momenti cruciali della manovra bianconera che, in questo modo, viene soffocata.


E DYBALA? - Dybala, che agisce fra le linee, potrebbe essere l'uomo che spariglia la difesa emiliana, ma sembra mancare della scintilla: si nota l'abnegazione, ma anche l'agitazione di dover dimostrare qualcosa che tradotte sul campo diventano corse a perdifiato non sempre logiche e dialogo con Ronaldo assai rarefatto. Insomma, il predominio juventino del primo tempo finisce per addormentare la partita dalla mezzora all'intervallo, con la squadra di Allegri compassata, in attesa dell'accensione improvvisa di uno dei suoi fuoriclasse.


I GOL DI CR7 - La ripresa si apre (5') con la rete di Ronaldo, che entrerà nel museo di Funchal perché il primo della sua nuova vita, non esattamente perché tra i più belli. Nella stessa porta dove aveva firmato la rovesciata che ha cambiato la sua carriera, CR7 appoggia in rete da circa mezzo metro dopo un goffissimo colpo di testa di Ferrari che rovina così una prestazione fin lì notevole. Il gol di Ronaldo scioglie un po' la partita, la Juventus è più serena, il Sassuolo meno ordinato e, soprattutto, in campo è entrato Douglas Costa. E' proprio il brasiliano che aggancia un pallone in modo sublime e fa scattare Emre Can; Ronaldo segue l'azione e aggancia in modo esemplare il diagonale del tedesco sul lato sinistro dell'area, da cui incrocia un tiro letale (20') che, di fatto, decreta la fine della partita. Da lì in poi c'è spazio per l'accademia di alcuni dialoghi fra il portoghese e Douglas. E il gol di Babacar nel recipero, con la Juventus con la testa già negli spogliatoi (dove Allegri avrà da ridire per la distrazione finale).


I MIGLIORI - Si è fatto notare Emre Can per il sostanzioso apporto muscolare a centrocampo, la velocità e anche qualche inserimento (meno perfido, tuttavia, di quelli del connazionale e amico Khedira). Molto bene Cancelo che migliora in modo impressionante anche nella fase difensiva e fa la differenza quasi sempre in fase offensiva. Per Khedira, infine, la prima da capitano della Juventus: orgoglio, incorniciato da una prestazione intelligente e attenta, da... capitano.

Juventus Ronaldo Sassuolo

Commenti

Potrebbero interessarti

La Prima Pagina