Tuttosport.com

0

La Juve è in fuga anche sul Bayern

Tedeschi reduci da 6 campionati vinti di fila, ma ora sono addirittura quarti. Bianconeri in pole per l’8° scudetto: il dominio risulta ancora più incredibile

di Federico Lo Giudice e Fabio Riva giovedì 15 novembre 2018

Giù dal trono. Il lungo regno del Bayern, durato sei anni consecutivi, sembra arrivato al termine. Lo stanno sancendo risultati, numeri e comportamenti dei suoi giocatori. All’improvviso quella sicurezza e disciplina che avevano caratterizzato il club bavarese sono svanite nel nulla. La sconfitta, terza stagionale, di sabato scorso contro il Dortmund è stata la famosa goccia che ha fatto traboccare un vaso che era già e da tempo colmo. Come per magia, dunque, la squadra modello del calcio tedesco sta mostrando di avere dei limiti. Proprio mentre, di contro, in Italia la Juventus sta consolidando sempre di più la propria egemonia, mantenendosi strafavorita per la vittoria di un ottavo campionato di fila che non ha precedenti nella storia del grande calcio europeo. Quando si dice che l’allievo può superare il maestro... Nel senso che proprio il Bayern Monaco era stato additato, all’inizio dell’era di Andrea Agnelli alla presidenza della Juventus, quale modello da seguire e cui ispirarsi. Ebbene: a questo punto si può dire che i buoni propositi stiano trovando concretezza in termini di vittorie sul campo, oltre che di rincorsa dei fatturati (anche in questo caso i bianconeri stanno riducendo parecchio il gap). Peraltro le attuali vicissitudini dei bavaresi - oltre a rendere l’idea di quanto siano incredibili e uniche le gesta bianconere - possono servire anche quale memento delle cose da evitare, per cercare di prolungare il più possibile il ciclo di vittorie. Concetto cardine: nervi saldi anche nelle difficoltà.

Leggi l'articolo completo sull'edizione odierna di Tuttosport

Juventus Bayern Monaco Serie A

Commenti

La Prima Pagina