Tuttosport.com

Juve, le alternative ad Allegri: sale Deschamps
© AFPS
0

Juve, le alternative ad Allegri: sale Deschamps

Il francese, Sarri e Guardiola i tre candidati principali, più staccato Pochettino

 Sergio Baldini sabato 11 maggio 2019

TORINO - Quasi a celebrare i 30 anni dalla scomparsa di Sergio Leone, si profila un triello (il duello a tre che chiude “Il buono, il brutto e il cattivo”) per sostituire Massimiliano Allegri sulla panchina della Juventus, ammesso che di un sostituto ci sia bisogno e che il tecnico livornese non rimanga in sella. “L’ex, il nemico e il sogno”, potrebbe chiamarsi il remake del western visto chi sono i tre candidati a succedere all’allenatore degli ultimi cinque scudetti. Ma sarebbe un triello sui generis, visto che c’è almeno un altro tecnico pronto a entrare in corsa.

SALE DESCHAMPS - L’ex è Didier Deschamps, in grande ascesa. Bianconero da giocatore dal 1994 al 1999, da tecnico sostituì Fabio Capello dopo calciopoli e guidò la Juventus al ritorno in Serie A, dimettendosi a 2 giornate dalla fine di quel campionato per divergenze sul mercato con la dirigenza di allora. Piace per dna bianconero e spessore internazionale (Mondiale vinto l’estate scorsa alla guida della Francia e finale di Champions raggiunta col Monaco nel 2004, per citare un paio di dati del curriculum). Non segnerebbe una rivoluzione rispetto ad Allegri, ma non sarebbe impossibile liberarlo dalla Federazione francese. Il nemico è Maurizio Sarri, grande rivale della Juventus tra il 2015 e il 2018 alla guida del Napoli. Oltre a quanto di buono fatto vedere con gli azzurri, ha guadagnato ulteriore considerazione conquistando con il Chelsea la qualificazione alla prossima Champions e la finale di Europa League, al primo anno all’estero e in mezzo a diverse difficoltà ambientali.

Leggi l'articolo completo sull'edizione odierna di Tuttosport 

Deschamps Allegri Juventus

Commenti

La Prima Pagina