Tuttosport.com

Juve, con Sarri si riducono gli infortuni
© Marco Canoniero
0

Juve, con Sarri si riducono gli infortuni

L’analisi dei dati evidenzia una quota di ko molto più bassa rispetto alla media, dietro c’è un metodo

martedì 18 giugno 2019

La Juventus, nell'ultima stagione, ha patito 18 infortuni di natura muscolare. Maurizio Sarri, invece, ha dovuto far fronte a 12 analoghe casistiche. Sì, andando però a sommare tutti gli episodi delle ultime quattro annate. Tre al Napoli e una al Chelsea: mai gli infortuni in una stagione hanno toccato la doppia cifra, e quelli traumatici - per di più - hanno sempre prevalso su quelli muscolari. Parte (anche) da questo dato, allora, l'era Sarri in bianconero.

Juve, con Sarri si riducono gli infortuni

Juve, troppi infortuni prima dell'Ajax

Con la consapevolezza che nel calcio di oggi i campioni fanno ancora e sempre la differenza, ma a patto che non figurino nella lista degli indisponibili. Come invece accaduto nell'ultima primavera alla rosa di Massimiliano Allegri, che a cavallo della doppia e letale sfida all'Ajax nei quarti di finale di Champions League ha perso qualche petalo di troppo: da Chiellini ad Emre Can, da Mandzukic ad un Cristiano Ronaldo a mezzo servizio soltanto.

Una dirigenza attenta ad ogni dettaglio come quella bianconera, allora, potrebbe aver soppesato anche queste solo apparenti minuzie in sede di scelta del nuovo tecnico. Perché - quattro indizi fanno una prova - la bassissima percentuale di infortuni nel corso delle gestioni di Sarri, in Italia come all’estero, non può essere figlia del fato. Eclatante la stagione 2015/2016, la prima del tecnico ad alto livello. In quel Napoli un intero undici è risultato a disposizione - eccezion fatta per le squalifiche, ça va sans dire - per tutte le giornate del campionato.

Leggi l'articolo completo su Tuttosport in edicola

Juventus Notizie Juve

Commenti

La Prima Pagina