Tuttosport.com

Juve, nuovo Douglas Costa: ecco i segreti
© Alessio Marini /AGENZIA ALDO LIVERANI SAS
0

Juve, nuovo Douglas Costa: ecco i segreti

Il feeling con Sarri, più palla in allenamento, la prevenzione del polpaccio

di Filippo Cornacchia lunedì 9 settembre 2019

TORINO - Due partite, due assist, scatti in serie, recuperi difensivi. Ma soprattutto la sensazione, forte, che Douglas Costa stia tornando a volare come ai tempi migliori e non sia sol- tanto una scintilla di fine agosto. Siamo solo all’inizio, però in casa Juventus, oltre a fare gli scongiuri dopo l’ultima travagliata stagione, sono convinti che i margini di crescita siano ancora altissimi. Il nuovo-vecchio Douglas non è rinato per caso. L’escalation dell’ex Bayern è cominciata in estate quando Maurizio Sarri ha presentato la sua Juventus ideale con Douglas al centro del progetto. «E' uno dei talentuosi attorno a cui dobbiamo organizzare la squadra», disse il tecnico a fine giugno. Parole sincere - e di stima - che hanno fatto scattare una molla nella testa del Flash verdeoro, fino a quel momento in bilico anche sul mercato.

Douglas Costa ha registrato i complimenti del nuovo allenatore e si è presentato alla Continassa in anticipo e con uno spirito diverso. Da buon brasiliano andrebbe anche a letto con il pallone, ma a luglio l’allievo di Lucescu e Guardiola ha capito che per ripagare la fiducia di Sarri si sarebbe dovuto sciroppare un intenso lavoro di recupero prima di poter slalomeggiare accanto a Cristiano Ronaldo. Così il numero undici juventino ha trascorso lunghi giorni alla Continassa con poca palla e tanti esercizi di rinforzo per il polpaccio, spesso tallone d’Achille nell’ultima annata. Douglas ha lavorato intensamente, come non mai racconta chi lo conosce bene, e da quel periodo è uscito più forte e responsabile, soprattutto dal punto di vista della prevenzione.

Leggi l'articolo completo sull'edizione odierna di Tuttosport

juve Douglas Costa

Caricamento...
Caricamento...
Caricamento...

La Prima Pagina