Tuttosport.com

La Juve di De Ligt: decisivo con l'Olanda, ora è pronto per Sarri
© Bongarts/Getty Images
0

La Juve di De Ligt: decisivo con l'Olanda, ora è pronto per Sarri

Il difensore ha dimenticato in nazionale le critiche post Napoli. E’ al centro del progetto bianconero

 Sandro Bocchio mercoledì 11 settembre 2019

TORINO - Era destino che le sue prestazioni sarebbe state esaminate con cura certosina. Quando hai 20 anni e la Juventus ti paga 75 milioni per acquistarti è pressoché inevitabile. Ma ritrovarsi al centro delle critiche, anche feroci, dopo una sola partita, questo Matthijs de Ligt non lo aveva sicuramente messo in preventivo. Eppure era bastata una partita non all’altezza della situazione, nel debutto assoluto in Serie A contro il Napoli, per sollevare dubbi su quello che, fino a pochi mesi fa (ai tempi dell’Ajax che buttava fuori la Juve dalla Champions League con un gol del centrale), era considerato un talento cristallini. Un reale Golden Boy, come il premio ricevuto nel 2018 da Tuttosport. [...]

IL RITORNO

E proprio dalla Nazionale arancione torna un giocatore determinato a prendersi la Juventus, come aveva fatto con i Lancieri. De Ligt (al di là del rigore farlocco) è stato protagonista nel clamoroso 4-2 centrato in casa della Germania e del successivo 4-0 in Estonia (con lancio preciso per il 3-0 realizzato da Depay), con prestazioni applaudite in patria. Due successi che hanno rilanciato la squadra di Ronald Koeman, ora terza a tre punti dalla coppia Germania-Irlanda del Nord e con una partita in meno. Su di lui si era già espresso il ct nei giorni scorsi: «La Juventus ha preso uno dei centrali più forti al mondo dategli tempi», un concetto ribadito ieri da Igli Tare, ds della Lazio. E dopo la vittoria in Estonia è stato il compagno di linea Virgil van Dijk a spiegare il momento di De Ligt: «Tutti quelli che lo conoscono sanno che egli sta sempre calmo in queste situazioni. Naturalmente ci siamo parlati, ma non abbiamo avuto bisogno di dirci molto».

LE IDEE DI SARRI

Ed è questo il De Ligt che ritrova la Juventus al ritorno dalle qualificazioni europee. Un giocatore solido nella testa e decisivo in campo, prontio a prendersi sulle spalle la squadra che dovrà fare a meno per lungo tempo del capitano Giorgio Chiellini, dopo la rottura del legamento crociato.

Leggi l'articolo completo sull'edizione odierna di Tuttosport 

De Ligt

Caricamento...

La Prima Pagina