Tuttosport.com

Marchisio, addio d'amore: conferenza allo Stadium alle 15
© Marco Canoniero/sync
0

Marchisio, addio d'amore: conferenza allo Stadium alle 15

Dopo la rescissione con lo Zenit è ancora senza squadra. Potrebbe annunciare che smette con il calcio giocato in quella che considera la sua casa

 Guido Vaciago giovedì 3 ottobre 2019

Quando un amico deve dirti qualcosa di importante, di solito, ti invita a casa sua. Il fatto che Claudio Marchisio abbia chiesto in prestito un luogo simbolo dell’Allianz Stadium, la sala “Gianni e Umberto Agnelli” per la sua conferenza stampa, significa che l’annuncio che deve fare è parecchio importante. Perché chi conosce il centrocampista sa come lui consideri la casa della Juventus anche la sua casa, o comunque un posto dove ha lasciato un bel pezzo del suo cuore. La convocazione è per oggi alle 15, l’argomento non è stato annunciato, ma qualcosa si può anche provare a intuire.

Marchisio, addio al calcio?

Al primo di ottobre, con tutti i mercati chiusi, Claudio Marchisio è ancora un giocatore senza contratto. Ha rifiutato con garbo le offerte italiane, che sono arrivate e sono state anche molto interessanti, perché non se l’è sentita di vestire un’altra maglia in Italia, una diversa da quella che ha indossato per la prima volta quando aveva 6 anni ed è entrato nei pulcini della Juventus e ha smesso di indossare quando ne aveva 32, dopo ventinque anni di servizio (uno in prestito all’Empoli, quando la maglia bianconera la indossava sotto quella azzurra. E ha detto no anche a ipotesi all’estero, perché non tutte lo hanno convinto e perché non è tipo da voler giocare comunque, ovunque, a qualunque costo. Adesso potrebbe rimanere sul mercato e firmare con un club da svincolato, ma non è da escludere che oggi allo Stadium alle 15 Marchisio dica addio al calcio giocato, chiudendo una gloriosa parentesi della sua vita, per aprirne un’altra.

Marchisio e i progetti per il futuro

Il fatto che la conferenza si svolga allo Stadium non è indicativo del fatto che il futuro di Marchisio sia in società. Claudio ha chiesto di poter usare la location e la Juventus si è resa disponibile per uno dei suoi figli prediletti, ma al momento non ci sono all’orizzonte progetti che lo coinvolgano. Il che non significa che questo non possa accadere in futuro. Il rapporto fra Marchiso e la Juventus sono e restano ottimi, quindi non è da escludere che possa realizzarsi il sogno di Claudio che vorrebbe seguire in futuro la crescita dei giovani bianconeri che ripercorrono i suoi sentieri. Non nell’immediato, tuttavia. Marchisio, peraltro, non rimarebbe con le mani in mano qualora decidesse di lasciare il calcio giocato. Ha un’attività ben avviata di marketing, la Mate, con la quale aiuta giocatori professionisti a massimizzare i risultati dalla loro immagine. Adesso potrebbe dedicarsi con ancora più tempo e impegno in questo progetto. E avendo multiformi passioni potrebbe anche sorprendere tutti con altre idee e altre strade. Come quando si inseriva in area e concludeva a rete, l’imprevedibilità è sempre stato il suo forte.

Juventus

Caricamento...

La Prima Pagina