Tuttosport.com

0

Sarri perdona, Cristiano Ronaldo no

CR7, ancora sostituito e nervoso, non si siede in panchina. Il tecnico è comunque sereno: “Va ringraziato, non stava bene”

di Guido Vaciago lunedì 11 novembre 2019

Due sostituzioni di seguito Ronaldo le aveva subite nel 2015-16 (Real-Valencia 3-2 e Deportivo La Coruna-Real 2-0), l'allenatore era Rafa Benitez, il tecnico con il quale CR7 ha avuto il peggiore rapporto di tutta la sua carriera. E una certa disabitudine al cambio, Ronaldo ieri l'ha dimostrata, con un'uscita piuttosto malmostosa (si dirà: chi è felice di uscire?) e un misterioso labiale nel quale avrebbe espresso pensieri poco carini nei confronti di Sarri o, quantomeno, della sua decisione. E, dopo la sostituzione, Ronaldo si è fiondato nello spogliatoio, senza passare dalla panchina come da regolamento interno juventino, e da lì è volato a casa molto velocemente (alcuni sostengono anche qualche minuto prima della fine del match). Furioso.

Serie A juve Cristiano Ronaldo Sarri

Caricamento...

La Prima Pagina