Tuttosport.com

Juve, Bonucci: "Il Lione vorrà dimostrare il proprio valore, Sarri ci fa migliorare"

0

Il difensore bianconero, in un'intervista all'Equipe, ha parlato anche delle finali perse: "Abbiamo sottovalutato Barcellona e Real Madrid"

Juve, Bonucci: "Il Lione vorrà dimostrare il proprio valore, Sarri ci fa migliorare"
© Marco Canoniero
martedì 25 febbraio 2020

TORINO - "Siamo favoriti, non lo nego. Ma non basta per vincere le partite". Così Leonardo Bonucci alla vigilia del match di Champions League contro il Lione. Il difensore della Juventus, in una lunga intervista a L'Equipe, ha dichiarato: "Sarebbe bene segnare a Lione per essere in posizione favorevole al ritorno. Hanno un allenatore che ha lavorato in Italia (Garcia, ndr.) e sa come si preparano questo tipo di partite". Un pensiero anche su Sarri e l'organizzazione del club bianconero: "Mi ha sorpreso per l'intelligenza umana e calcistica. Quando parli con lui capisci perché è arrivato alla Juventus dopo aver fatto un lungo percorso. Sa migliorare le squadre in cui lavora, con lui è arrivato un nuovo modo di vedere il calcio. La Juve è una società esigente e devi esserlo anche tu. Devi sempre essere al top. C'è una concorrenza sana all'interno del gruppo, siamo in 20-25 dello stesso alto livello".

La sfida con il Lione

Bonucci è poi tornato a parlare del match contro i francesi: "Il Lione ha un gran tifo e tanti giocatori giovani che vorranno dimostrare il proprio valore. Garcia poi ha allenato anche in Italia, sa bene come affrontare certe partite. In Champions è tutto particolare, conta la mentalità. Dobbiamo stare attenti". Il difensore poi è tornato anche sulle due finali perse dalla Juve: "C’è dispiacere. Quella con il Barça pensavamo di averla vinta dopo il pareggio di Morata, mentre contro il Real abbiamo sottovalutato l’avversario nel secondo tempo". La lotta in Serie A non sarà una distrazione: "La concorrenza di Lazio e Inter in campionato ci aiuterà a non mollare anche in Champions". Poi una battuta anche su Cristiano Ronaldo: "È fantastico per tecnica e costanza. È una macchina da guerra. Da quando è qui, tutti gli abbiamo preso qualcosa per migliorarci. De Ligt? Giovane e talentuoso, avrà tempo per diventare uno dei migliori al mondo".

Bonucci Juventus

Caricamento...

La Prima Pagina