Tuttosport.com

Rmc Sport: "Juve-Lione nel Sud Italia". Ceferin chiarisce: "Si gioca come previsto"

0

Dopo che sono state diffuse notizie di variazioni della programmazione dell'ottavo di ritorno, il presidente dell'Uefa è intervenuto sul tema

Rmc Sport: "Juve-Lione nel Sud Italia". Ceferin chiarisce: "Si gioca come previsto"
© Marco Canoniero
martedì 3 marzo 2020

TORINO - L'emergenza Coronavirus potrebbe far cambiare il luogo in cui svolgere il ritorno degli ottavi di Champions League tra Juve e Lione. Stando a quanto riportato da Rmc Sport, considerato che nella provincia di Torino si sono registrati 7 casi positivi al Covid-19, la Uefa, in una riunione straordinaria che si sta svolgendo ad Amsterdam, starebbe pensando di far giocare la partita dei bianconeri contro la squadra di Garcia nel Sud Italia, dove il Coronavirus è meno diffuso. L'altra alternativa sul tavolo è quella di far giocare comunque la sfida all'Allianz Stadium, ma a porte chiuse. Se il match venisse spostato nell'Italia meridionale, per la Juventus non sarebbe una prima volta: i bianconeri scelsero Palermo per giocare nel 1997 il ritorno della Supercoppa Europea contro il Paris Saint Germain e due gare interne della Coppa Uefa 1999-2000 contro Omonia Nicosia e Olympiacos.

Ceferin: "Juve-Lione si gioca nei modi previsti"

Dopo che Rmc Sport in mattinata ha diffuso queste ipotesi, il presidente dell'Uefa Aleksander Ceferin è intervenuto sul tema parlando, oltre che di Juve-Lione, anche di Psg-Borussia Dortmund: "Si svolgeranno nei modi previsti inizialmente. Siamo al corrente della situazione e informati costantemente".

Juve-Lione Champions League Juventus

Caricamento...

La Prima Pagina