Tuttosport.com

Juve, Matuidi è positivo al Coronavirus

0

Il comunicato del club sul sito ufficiale: secondo bianconero contagiato dopo Rugani. Messaggio di Pjanic sui social per il francese

Juve, Matuidi è positivo al Coronavirus
© Juventus FC via Getty Images
martedì 17 marzo 2020

TORINO - Dopo Daniele Rugani, la Juventus comunica che anche Blaise Matuidi è risultato positivo al Coronavirus. Il centrocampista francese è il secondo calciatore bianconero contagiato dopo il difensore ex Empoli. E' la Juve ad annunciarlo con un comunicato pubblicato sul sito ufficiale del club.

Matuidi, il comunicato della Juve

"Il calciatore Blaise Matuidi è stato sottoposto ad esami medici che hanno rivelato la sua positività al Coronavirus-COVID-19. Il calciatore, da mercoledì 11 marzo, in isolamento volontario domiciliare, continuerà ad essere monitorato e a seguire lo stesso regime. Sta bene ed è asintomatico" è il comunicato apparso sul sito ufficiale della Juve: Matuidi è il secondo giocatore bianconero colpito dal Coronavirus dopo Rugani. 

Il messaggio di Pjanic

Abbracciati durante i festeggiamenti dello scudetto. Miralem Pjanic saluta così, su Instagram, il compagno Matuidi positivo al coronavirus. "Forza fratello, andrà tutto bene!", è il messaggio del bosniaco. Tantissimi i commenti social per il centrocampista francese, tra cui quello dell'ex bianconero Mehdi Benatia; "Il virus non sarà in grado di sconfiggere un soldato come lui", scrive il difensore, oggi all'Al-Duhail.

Rugani, il primo caso in Serie A

"Sto bene, voglio tranquillizzare tutti. Sono sempre stato abbastanza bene, non ho avuto sintomi gravi di cui si legge sui social. Mi ritengo fortunato, è stata una bella botta lì per lì: sono stato il primo nel nostro ambiente, al di là di questo sono sempre stato bene. Spero sia servito a sensibilizzare un po' tutti per capire la gravità di questo problema. La supereremo tutti, spero si possa ripartire al massimo e al meglio" sono le parole di Rugani in un'intervista a Juventus tv. Il difensore della Juve è stato il primo giocatore di Serie A positivo al Coronavirus. 

Coronavirus, Juve in isolamento

Dopo Rugani, la Juve aveva comunicato di eseguire i tamponi a tutti i propri tesserati, rivelando gli esiti solo in caso di positività. Tutti i calciatori, più 10 componenti della squadra femminile, erano stati messi in isolamento, chi nella propria abitazione, chi al J Hotel, per evitare la diffusione del contagio: una quarantena che per la rosa di Sarri, l'allenatore stesso ed il suo staff e più di cento dipendenti della società dovrebbe durare almeno fino al 25 marzo. Nel frattempo era stata sanificata tutta l'area della Continassa. Parallelamente era stata lanciata una campagna di fundraising per destinare fondi agli ospedali piemontesi che stanno gestendo l'emergenza, con oltre 400 mila euro sin qui raccolti.

Coronavirus Juventus

Caricamento...

La Prima Pagina