Tuttosport.com

Juve, Chiellini convince tutti: Cristiano Ronaldo e i senatori, c’è il sì al taglio degli stipendi

0

CR7, Buffon e Bonucci appoggiano il capitano dei bianconeri nell’azione di autorinuncia di una parte dell’ingaggio

Juve, Chiellini convince tutti: Cristiano Ronaldo e i senatori, c’è il sì al taglio degli stipendi
di Filippo Cornacchia e Guido Vaciago sabato 28 marzo 2020

TORINO - Il calcio è fermo, ma Giorgio Chiellini è sempre in campo. Chiuso nella sua stanza del J Hotel, l’albergo all’interno della Continassa, il capitano bianconero passa da una telefonata a una videochiamata con i compagni di squadra. Una full immersion per stabilire una strada condivisa di autorinuncia a una parte di stipendio. Un gesto di responsabilità in un momento difficile a causa dell’emergenza Coronavirus. Un’iniziativa per venire incontro economicamente al club e dare il buon esempio a tutto il mondo del calcio. Chiellini, dopo essersi confrontato telefonicamente con il presidente Andre Agnelli e col dg Fabio Paratici, da un paio di giorni ha iniziato le consultazioni, partendo dai senatori: Gigi Buffon, Leonardo Bonucci e Cristiano Ronaldo. Il portiere, il difensore e CR7 hanno dato ampia disponibilità, tanto che poi Chiellini ha proseguito il giro di telefonate con tutti gli altri componenti della squadra. Colloqui e confronti non sono ancora terminati – soprattutto perché le opzioni sul tavolo sono diverse – ma in generale tutti i giocatori sembrano d’accordo a ridursi lo stipendio in questo momento di crisi senza allenamenti e partite. Come a voler dire: siccome anche noi facciamo parte del sistema, siamo pronti a fare la nostra parte. E il fatto che in prima fila ci sia anche Cristiano Ronaldo è tutto tranne che un dettaglio dal momento che il portoghese è il più pagato della Juventus (31 milioni di euro netti).

juve chiellini Cristiano Ronaldo

Caricamento...

La Prima Pagina