Tuttosport.com

Juve, ecco lo scenario in caso di stop: l’opzione estero e il jolly Under 23

0

In casa bianconera per ora si pensa al quando e al come ricominciare il campionato e non risulta siano stati presi in esame dei veri e propri piani B. Ciò non toglie che - in caso di interruzione della Serie A - le strade da adottare, e tra cui scegliere, non sarebbero poi molte

di Fabio Riva domenica 17 maggio 2020

Ecco lo scenario in caso di stop alla Serie A

Verosimilmente si procederebbe subito ad un nuovo rompete le righe: dando anche libertà ai giocatori stranieri di tornare in patria, sia pure accompagnati (come tutti) da un bel programma di allenamenti personalizzato. Esattamente ciò che sta accadendo ora all’interno club francesi: liberi tutti e sudamericani oltreoceano.

Dopo metà giugno, al più tardi inizio luglio, spazio alla convocazione per un ritiro ad hoc in ottica Champions League. Considerando gli ultimi sviluppi e sperando che il contesto generale non peggiori, sarebbe ipotizzabile - onde cercare di allestire qualche test più “allenante” - anche l’idea di organizzare qualche amichevole all’estero con altri club impegnati nelle coppe Europee e dunque in buona condizione: i confini in ambito europeo dovrebbero, al tempo, essere aperti e le norme non dovrebbero più implicare periodi di quarantena per chi arriva da fuori confine.

E poi la Juventus potrebbe approfittare della presenza della Under 23 per alzare ulteriormente le opzioni di allenamento: già in questo periodo alcuni tesserati della secondan squadra bianconera sono stati convocati per sedute di lavoro a Vinovo in vista dell’impiego in pianta più o meno stabile con i big, da domani, alla Continassa.

juve Serie A Champions League

Caricamento...

La Prima Pagina