Tuttosport.com

Il doppio 6 di CR7: l’alieno ricomincia la caccia ai record

0

La sesta Champions e il sesto Pallone d’Oro sono i più importanti ma la lista è lunga e Cristiano Ronaldo li vuole tutti: per sé e per la Juve

Il doppio 6 di CR7: l’alieno ricomincia la caccia ai record
© Juventus FC via Getty Images
di Sergio Baldini mercoledì 20 maggio 2020

TORINO - Diventare, per un anno, CR6. E’ con questo obiettivo che ieri alla Continassa è ripartita la stagione in bianconero di Cristiano Ronaldo (in bianconero perché in assoluto il fuoriclasse portoghese non si è mai fermato). E non sarebbe certo una diminuzione, quello scalare di un numero: perché per vedere cambiato il proprio soprannome, ormai un marchio mondiale, CR7 dovrebbe centrare nel 2020 due “6” dalla risonanza altrettanto planetaria. Due record storici, seppur nessuno assoluto, visto che Ronaldo può solo uguagliarli: le sei Coppe dei Campioni vinte da Gento, ala sinistra del Grande Real Madrid di Di Stefano, e i sei Palloni d’Oro conquistati da Leo Messi. Se ci riuscisse, però, l’attaccante della Juventus sarebbe il solo a detenere entrambi i primati: il numero uno nel più importante trofeo al mondo per squadre di club e il numero uno nel più importante trofeo individuale.

Tutto passerà dalla Champions League, legando a doppio filo l’ambizione di Ronaldo a quella della Juventus. Senza competizioni per Nazionali, sollevare la Coppa dalle grandi orecchie a Istanbul avrà un peso decisivo anche nella corsa al Pallone d’Oro, soprattutto se a trionfare in Turchia dovesse essere uno tra il portoghese e Messi: in quel caso il premio di France Football potrebbe essere assegnato quella sera stessa.

Una sera in cui Cristiano Ronaldo eguaglierebbe un altro primato, che renderebbe ancora più significativo quello dei sei titoli vinti, rendendo i suoi più pesanti di quelli di Gento. Mentre l’ala spagnola trionfò sempre nel Real Madrid, l’attaccante portoghese diventerebbe il secondo giocatore dopo Clarence Seedorf (vincente con Ajax, Milan e Real) a conquistare la Champions League con tre squadre diverse: Manchester United, Real Madrid e, in quel caso, Juventus. Esattamente lo stesso accadrebbe per il Pallone d’Oro: conquistandolo in bianconero, Ronaldo diventerebbe non solo il giocatore ad averne vinti di più assieme a Messi, ma anche l’unico ad averlo sollevato con tre squadre diverse.

Leggi l’articolo completo sull’edizione odierna di Tuttosport

juve Cristiano Ronaldo

Caricamento...

La Prima Pagina