Tuttosport.com

Buffon, Ronaldo e tanti giovani: Sarri dosa la Juve

0

CR7 sta bene e non dovrebbe riposare, con lui in attacco Higuain e Bernardeschi. Contro il Cagliari possibile debutto dal primo minuto per Muratore, nel corso della partita ci sarà spazio per altri Under 23

Buffon, Ronaldo e tanti giovani: Sarri dosa la Juve
© www.imagephotoagency.it
di Sergio Baldini mercoledì 29 luglio 2020

TORINO - A Cagliari, ma con la testa al Lione. Quello che per tutta la stagione per la Juventus è stato un pericolo da scongiurare, affrontare le partite di campionato riservando inconsciamente una parte delle energie alla Champions League, ora diventa una strategia. Ed è inutile scandalizzarsi: la squadra bianconera ha raggiunto il suo obiettivo in Serie A e ora ha il diritto e il dovere di concentrarsi su quello europeo. Si potrebbe discutere, al limite, se il modo migliore per prepararsi al ritorno degli ottavi di finale non possa essere giocare al massimo anche le prossime due partite, ma non sul fatto che l’obiettivo bianconero debba essere solo presentarsi al top, o il più vicino possibile, all’Allianz Stadium venerdì 7 agosto.

RECUPERO - Sicuro il fine, anche sul mezzo c’è in realtà poco da discutere. L’idea di affrontare Cagliari e Roma come se lo Scudetto fosse ancora in palio per tenere alti tono muscolare e nervoso potrebbe avere senso in una stagione normale e con tutti i giocatori disponibili. Non alla fine di un’annata durata più di un anno solare, in cui i giocatori hanno dovuto fermarsi per tre mesi, due dei quali chiusi in casa, e poi hanno disputato 12 partite in 45 giorni, giocandosi due trofei. Non per una squadra che ha dovuto fare i conti con molti infortuni, anche gravi, e che oggi ha almeno quattro giocatori indisponibili (Danilo potrebbe recuperare): dei quali uno ha finito la stagione (Khedira), uno potrebbe forse recuperare solo per l’eventuale finale di Champions (Douglas Costa) e uno spera di farcela per il Lione (Dybala), con il solo De Sciglio presto disponibile. «Era fondamentale chiudere il discorso stasera - ha detto Leonardo Bonucci domenica fresco di Scudetto - perché ora potremo riposarci, allenarci (cosa che non abbiamo fatto per 40 giorni), e mettere testa e gambe in una partita che vogliamo vincere per andare a Lisbona a giocarci i quarti di finale».

Leggi l’articolo completo sull’edizione odierna di Tuttosport

[[dugout:eyJrZXkiOiJNeFlEM29ndiIsInAiOiJjb3JyaWVyZGVsbG9zcG9ydCIsInBsIjoiIn0=]]

Sarri juve

Caricamento...

La Prima Pagina