Tuttosport.com

Da Napoli-Genoa a Juve-Napoli: tutto quello che è successo

0

I rossoblu giocano al San Paolo, poi scoppia una mini pandemia. Due casi al Napoli, che non parte per Torino, ma i bianconeri non ci stanno

Da Napoli-Genoa a Juve-Napoli: tutto quello che è successo
© ANSA
 Milone-Salvetti lunedì 5 ottobre 2020

TORINO - Tra Napoli-Genoa e Juventus-Napoli passa solamente una settimana, ma è come se il tempo si sia fermato. E in quel tempo succede di tutto: protocolli, informative, disposizioni regolamentari, ma pure chiacchiere, tante chiacchiere. Dalla partita stravinta dagli azzurri contro i rossoblù privi di Mattia Perin risultato positivo al Coronavirus - gara posticipata di tre ore per la partenza ritardata dei liguri - al match fantasma di ieri sera allo Stadium si assiste a un balletto di dichiarazioni, carte scritte, repliche e controrepliche, parate e risposte. Il problema è che nonostante avesse un portiere contagiato dal Covid il Genoa ha giocato al San Paolo il 27 settembre, ieri invece la squadra campana a Torino non c’era. Due giorni dopo Napoli-Genoa tutti i calciatori azzurri risultano negativi al tampone, mentre a Pegli scoppia una mini pandemia nel gruppo rossoblù.

Juventus-Chiesa: è fatta. Douglas Costa al Bayern. Ecco tutti i dettagli

I positivi a Napoli

Quattro giorni dopo Napoli-Genoa, altro giro di tamponi e venerdì 2 ottobre il polacco Piotr Zielinski risulta positivo: il centrocampista, ma anche Giandomenico Costi, collaboratore del ds Cristiano Giuntoli. Sempre tre giorni fa è il Consiglio di Lega a stabilire, uniformandosi alla normativa Uefa, che le partite devono essere disputate a patto che le squadre coinvolte abbiano almeno 13 giocatori disponibili, incluso un portiere. Nella nota compare un’unica variabile all’obbligatorietà del provvedimento: "fatti salvi eventuali provvedimenti delle Autorità statali e locali". E siamo a sabato, quando succede davvero di tutto. A Zielinski s’aggiunge Eljif Elmas: anche il macedone risulta positivo al Coronaviris. Nel frattempo la squadra allenata da Rino Gattuso si sta allenando a Castelvolturno, convinta di decollare poco prima delle 20 dall’aeroporto di Capodichino, direzione Caselle. Ma la Asl di Napoli decide di stoppare la partenza del volo. [...]

Leggi l'articolo completo sull'edizione odierna di Tuttosport

Caricamento...

La Prima Pagina