Tuttosport.com

Juve su Camavinga, è meglio di Mbappé e Benzema: il motivo

0

Il prestito di Rugani al Rennes ha contribuito a tener vivi i rapporti con i francesi per il centrocampista già nella storia: mercoledì il primo gol al debutto da titolare con la Francia

Juve su Camavinga, è meglio di Mbappé e Benzema: il motivo
Camavinga (Rennes)© AFPS
di Antonino Milone venerdì 9 ottobre 2020

Chi l’ha detto che la Juventus coltiva buoni rapporti esclusivamente con il Lione? E’ vero, con il club del presidente Jean-Michel Aulas i contatti sono piuttosto frequenti e il trasferimento temporaneo di Mattia De Sciglio è un indizio in più del feeling che intercorre fra le società, ma attenzione al fronte aperto con il Rennes tenuto su dal portafogli infinito di monsieur François-Henri Pinault, imprenditore che non ha bisogno di presentazioni. E nel Rennes, che quest’anno giocherà anche in Champions League non certo per fare unicamente bella figura, Daniele Rugani - pure lui passato in prestito ai francesi in cambio di un paio di milioni - avrà un compagno di squadra speciale: Eduardo Camavinga. Se nome e cognome non vi dicono nulla, da mercoledì sera è il bomber più precoce negli ultimi 106 anni della nazionale transalpina. Non male, per chi il 10 novembre diventerà maggiorenne.

Alla Juve, così come al Paris Saint-Germain e al Real Madrid (tra i tanti club spasimanti), non serviva il gol segnato all’Ucraina (7-1 il finale) per essere consapevole di quanto sia forte questo 17enne di professione centrocampista con il nomadismo nel sangue. Gli occhi bianconeri sono apertissimi da sempre sulle potenzialità di un giocatore dal futuro già scritto. «Première titularisation, premier but avec la victoire au bout», cioè «Prima partita da titolare, primo gol con vittoria finale»: è il commento social al suo debutto con i Bleus. Una data storica il 7 ottobre 2020, quando a 17 anni e 332 giorni il franco-congolese (nato in Angola da genitori congolesi e trasferitosi in Francia a due anni d’età) ha piazzato in porta la prima rete di una carriera da sicuro predestinato. Camavinga, a segno dunque dopo neanche 17 anni e 11 mesi, ha fatto peggio solo di Maurice Gastiger, in gol all’età di 17 anni, 5 mesi e 5 giorni in un’amichevole dell’8 marzo 1914 contro la Svizzera: lui è il primo in assoluto, Camavinga è il secondo.

Leggi l'articolo completo su Tuttosport

Juventus

Caricamento...

La Prima Pagina