Tuttosport.com

Senza Ronaldo resta vera Juve: il passato consola Pirlo

0

Quando le partite contavano, non ha mai pagato l’assenza di CR7. Per il Maestro però c’è anche la grana Dybala

Senza Ronaldo resta vera Juve: il passato consola Pirlo
© Juventus FC via Getty Images
 Sergio Baldini giovedì 15 ottobre 2020

Non rende meno pesante la sua assenza, ma il ricordo delle partite giocate senza Cristiano Ronaldo se non altro non fa scattare allarmi in casa Juventus. I precedenti, infatti, non sono negativi, ma vanno presi con cautela e contestualizzati: perché sono pochi e perché spesso le assenze del portoghese sono state programmate e hanno dunque coinciso con impegni facili o dal risultato poco influente.

Con Allegri

Non fu programmata, però, la prima assenza bianconera di CR7, il 2 ottobre 2018, alla 2ª giornata del girone di Champions. Priva del fuoriclasse portoghese, espulso nel turno precedente a Valencia e squalificato, all’Allianz Stadium la Juventus liquidò la rivale più morbida del girone, lo Young Boys, con tre gol (a zero) di Paulo Dybala, schierato in attacco da Massimiliano Allegri assieme a Mario Mandzukic. Nel prosieguo della stagione il tecnico livornese fece a meno di Ronaldo altre sette volte, sempre in campionato, con quattro vittorie (contro Udinese, Empoli, Cagliari e Milan) e tre sconfitte. In tutto, dunque, una percentuale del 62,5% di successi e del 37,5% di sconfitte. Deficitaria, rispetto al 70% di vittorie, 16% di pareggi e 14% sconfitte registrato con CR7 in campo, ma anche fuorviante. [...]

Con Sarri

Lo stesso ha fatto la Juventus di Maurizio Sarri. Nella scorsa stagione Ronaldo ha saltato meno partite, sei, e la squadra bianconera ne ha vinte quattro, pareggiata una e persa una: all’ultima giornata all’Olimpico contro la Roma, anche in questo caso con lo Scudetto in bacheca e la testa al ritorno degli ottavi di Champions League contro il Lione. L’unico vero passo falso è semmai l’1- 1 di Lecce del 26 ottobre, quando i bianconeri sprecarono molto generando il fondato dubbio che con Ronaldo in campo le cose sarebbero andate diversamente.

Pirlo, un nodo in più

 Sabato a Crotone toccherà alla Juventus di Andrea Pirlo fare a meno per la prima volta di Cristiano Ronaldo e la situazione è più difficile. Perché la squadra è in costruzione (e questo poteva valere anche per Sarri a Lecce l’anno scorso) e perché probabilmente, almeno dall’inizio, il tecnico dovrà rinunciare anche a Dybala, debilitato dalla gastroenterite che gli ha fatto saltare le due partite che avrebbe dovuto giocare con l’Argentina.

Leggi l'articolo completo sull'edizione odierna di Tuttosport 

Cristiano Ronaldo Dybala Sarri Allegri pirlo

Caricamento...

La Prima Pagina