Juve, ecco perché con questo Morata il tridente non è impossibile

Un attacco con lo spagnolo, la Joya e CR7 fa sognare i tifosi: la convivenza non è un'utopia

© www.imagephotoagency.it

[…] “Morata fai il CR7”, aveva titolato Tuttosport martedì, e lo spagnolo lo ha fatto davvero. Ma quando, presto, tornerà il CR7 vero e tenuto conto che a Kiev è rientrato Dybala, cosa farà Morata? L’attaccante in coppia con Ronaldo e con la Joya alle loro spalle, sognano già i tifosi bianconeri. Nella realtà, per quanto difficile sia immaginarsi in panchina il Morata visto a Crotone e a Kiev oppure il Dybala del dopo lockdown, è probabile che lo spagnolo e l’argentino si contenderanno il posto accanto a CR7, in una sfida che non intaccherà certo l’amicizia che li lega anche fuori dal campo. Anche perché, con la quantità di partite che la Juventus dovrà giocare e con le cinque sostituzioni avranno entrambi spazio in abbondanza.

Morata, che doppietta in Champions: la Juve vince a Kiev
Guarda la gallery
Morata, che doppietta in Champions: la Juve vince a Kiev

Sacrificio per il sogno

Non è detto, però, che il sogno dei tifosi sia destinato a non avverarsi se non in situazioni d’emergenza. Vedere in campo dall’inizio Ronaldo, Morata e Dybala è difficile, ma non impossibile a priori. La chiave è proprio lo spagnolo, che dovrebbe sacrificarsi da esterno di centrocampo del 4-4-2 con cui la Juventus si schiera in fase di non possesso, lasciando CR7 e la Joya più avanzati. Contrariamente a Dybala, Morata ha il passo e la fisicità per allargarsi sulla fascia (già Allegri lo aveva impiegato in quel modo), che ovviamente abbandonerebbe in fase offensiva. Finora la Juventus ha sempre giocato con uno degli esterni di centrocampo del 4-4-2 difensivo che in fase offensiva si accentra in posizione di trequartista, lasciando spazio sulla fascia al terzino che sale: ruolo interpretato da Ramsey, Kulusevski e Portanova. Morata si accentrerebbe in una posizione più avanzata, andando ad affiancare Ronaldo in profondità, mentre sarebbe Dybala (ma in alcuni casi anche lo stesso CR7) ad arretrare sulla trequarti, in una rotazione perfettamente in linea con le idee di Pirlo. Non è detto che funzioni, ma prima o poi i tifosi potrebbero aprire gli occhi e trovarsi davanti il sogno trasformato in realtà.

Leggi l'articolo completo su Tuttosport in edicola

Juve, ecco perché con questo Morata il tridente non è impossibile
Guarda il video
Juve, ecco perché con questo Morata il tridente non è impossibile

Commenti